Abitazioni eleganti, i consigli d’arredamento

Creare uno spazio raffinato in cui vivere è diventata un’azione alla portata di tutti. Ecco alcuni suggerimenti su come scegliere pavimenti, pareti e arredamento di una casa elegante, caratteristica che può essere conferita anche a una stanza funzionale come il bagno

da , il

    Abitazioni eleganti, i consigli d’arredamento

    La casa rispecchia la personalità di chi la vive, ed è indubbio che un soggetto attento all’eleganza vorrà creare un ambiente che riprenda questo suo lato. Pronunciando questa parola vengono richiamati alla mente i nobili, esponenti dell’aristocrazia che abitavano in dimore da sogno. Ma i tempi sono cambiati, e quando si parla di raffinatezza non bisogna immaginare quell’epoca, dove una casa del genere era ad appannaggio dei soli ricchi. Oggi per avere uno spazio abitativo che esprima questo stile non serve sperperare i propri soldi, basta mettere in atto anche semplici scelte di illuminazione e decorazione spendendo in maniera oculata il budget a disposizione. L’eleganza e la raffinatezza possono essere alla portata di tutti, e scegliere oggetti costosi non significa necessariamente esprimere l’essenza di questi termini. Uno stile chic può essere raggiunto anche scegliendo di caratterizzare una particolare stanza, come nel caso dell’arredo bagno, o un singolo mobile, oppure giocando con i contrasti cromatici.

    Pareti e pavimenti

    Il primo step per rendere sofisticata una casa consiste nel rivoluzionare il pavimento e le pareti. Per quest’ultime, di solito si sceglie il bianco, colore che simboleggia l’eleganza per eccellenza, oppure altre tonalità chiare e fini come il perlato, magari tamponato con una spugna per dare movimento alla stanza. In alternativa si può combinare una parete dalle cromature neutre con una rivestita in pietra. È frequente trovare soluzioni di questo tipo in soggiorno, sala fulcro della casa, con l’obiettivo di stupire gli ospiti e catturare il loro sguardo non appena entrano dall’ingresso.

    Il pavimento dovrà essere combinato alle pareti: particolarmente pregiato il marmo per il soggiorno e la cucina, specie se lucido perché riuscirà a donare luminosità all’ambiente, magari con applicate delle venature per impreziosirlo. Per le camere da letto invece meglio colori tenui e caldi, in grado di valorizzare la luce naturale che proviene dalle finestre, presentati sotto forma di parquet.

    Arredamento

    Oltre agli aspetti più strutturali che fanno da contorno, bisognerà pensare a quali pezzi di mobilia scegliere. Lo stile classico ha un fascino senza tempo, e risulterà sempre chic ed elegante, pertanto si può puntare a dei mobili in legno, con credenze aventi ante di vetro. Il tavolo potrebbe rispettare anch’esso queste caratteristiche, oppure presentarsi interamente in vetro con base di supporto in legno lavorato. A seconda del modello scelto, verranno definiti gli altri complementi d’arredo come le suppellettili, tra cui vi sono vasi e portacandele.

    In generale l’ideale per il soggiorno è puntare su tonalità neutre e uno stile minimal: un divano, delle poltrone e un tavolino d’appoggio, decorato o dalle linee pulite, saranno più che sufficienti per arredare il cuore del salotto. Un occhio di riguardo va dato ai materiali di copertura del sofà e delle altre sedute: si consiglia di puntare su pelle o tessuti pregiati se si ha la possibilità.

    Se nella casa c’è un ingresso, è importante curarlo con un quadro o una stampa, evitando di posizionare ombrelli o attaccapanni, e illuminarlo con una lampada da terra.

    In cucina l’eleganza può essere espressa attraverso l’attenzione ai dettagli, la qualità dei materiali, l’adozione di tecnologie ultramoderne. Nel caso di uno stile contemporaneo, le linee dell’arredo dovranno essere semplici e armoniose, combinate a oggetti di design ricercati. Se invece il tono è più classico, bene i mobili retrò, senza che però vengano appesantiti da troppi accessori. Le sedie in questo caso possono essere ricoperte da tessuti o avere schienali imbottiti, per dare un tocco di raffinatezza in più.

    Il bagno, uno spazio chic

    Persino il bagno, luogo in cui la funzionalità regna sovrana come mostrato anche dai prodotti offerti da Sorelle Chiesa, può diventare ricercato grazie all’abbellimento dell’ambiente con mobili di Brera o sanitari sospesi di Globo. Se lo stile del bagno è classico, la mobilia dovrà essere in legno di noce o di ciliegio, con ante decorate da cornici di riquadro che richiamano il mood provenzale, altrimenti si potrà puntare sugli intramontabili colori neutri o sulle tinte pastello. Sopra di essa potrà essere inserito un lavabo da appoggio in ceramica bianca, corredato da un rubinetto con erogatori curvi e due rubinetti a pomello separati (magari in bronzo lucidato), e illuminato con lampadine sospese. Un altro protagonista indiscusso della stanza è lo specchio, arricchibile con modanature in legno, oppure più essenziale con telaio in metallo e dalla forma squadrata. Per rilassarsi dopo una lunga giornata non può mancare la vasca da bagno, meglio se freestanding e perché no, con dei piedini di leone.

    Il bagno bianco è da sempre sinonimo di eleganza, ed è per tale ragione che le piastrelle di solito vengono scelte di questo colore, anche se il motivo risiede anche nella volontà di conferire luminosità alla stanza.

    Uno stile più moderno, ma sempre votato alla raffinatezza, si esprimerà al meglio con un contrasto tra il bianco delle pareti e la tinta scura del pavimento. In alternativa, si può rivestire il muro in marmo grigio per contrapporlo ai sanitari bianchi e alla pavimentazione.