Sedute stile vintage: linea Patch Modà

La collezione Modà Patch si basa sulla tecnica del patchwork, ovvero l’accostamento quasi casuale di tessuti e stampe differenti, che in questo caso ricordano gli anni '70

da , il

    patch modà

    Le sedute Modà Patch prendono in prestito dalle passerelle di moda, uno dei trend più in voga della stagione autunno-inverno 2011, che detterà legge nelle prossime collezioni. Si tratta del patchwork, ovvero l’accostamento quasi casuale di tessuti e stampe differenti, per creare un grosso collage di colori, decori e geometrie che ricordano gli anni ’70. Modà ha mixato l’eleganza neo-barocca all’arte del patchwork, per creare questa collezione di sedute, che si può ammirare in questi giorni al Salone del Mobile di Milano, presso la Fiera Rho, al padiglione 7 nello stand C18-C20.

    Da questa collezione fatta di accostamenti inediti, finiture effetto vintage e coloratissimi e pregiati tessuti, vengono fuori deliziosi poltrone, divanetti, testate letto e panche.

    Il patchwork è ottenuto da strisce asimmetriche di morbidi velluti, jacquard e stampe floreali su lino, che vengono unite in modo raffinatissimo.

    I colori predominanti sono l’avorio e l’ecrù, accostati ad un candido bianco, oppure verde lime mescolato con il marrone ed il giallo per un gusto vintage di alta moda.

    Quanto alla struttura classica della sedia, l’esclusiva finitura white vintage color gesso fa intravedere il fascino del legno naturale, e queste visibili imperfezioni rendono i prodotti della collezione unici e ricercati.

    Mentre la scocca intagliata nella nuova finitura natural vintage in legno naturale con trattamento ‘smoke’, fa acquisire un aspetto quasi mediterraneo alla splendida sedia.

    Foto:

    www.veraclasse.it