Il Made in Italy di Alias al Salone del Mobile 2012 [FOTO]

Al Salone del Mobile 2012 il marchio italiano Alias presenta una discreta quantità di nuovi progetti mettendo particolarmente in risalto la libreria Aline, che compone le pareti perimetrali dello stand fieristico

da , il

    Alias è uno dei marchi storici del design Made in Italy, i cui valori chiave sono, come abbiamo visto in occasione del Salone del Mobile 2012, leggerezza tecnologica, trasversalità, innovazione. L’azienda è fortemente legata ai suoi designer attraverso i quali ha saputo far emergere la peculiarità di ciascun progetto, in uno scambio continuo di stimoli e idee, con una costante apertura all’utilizzo inedito dei materiali e alla sperimentazione delle tecnologie. Il successo internazionale del marchio si fonda sul lavoro svolto nello sviluppo di ricerca creativa e qualità di prodotto, solida capacità produttiva e grande esperienza distributiva.

    Alias al Salone del Mobile 2012

    Al Salone del Mobile di Milano 2012 l’allestimento del marchio italiano Alias era un’architettura volutamente elementare ma di grande impatto visivo: come materiale di costruzione delle pareti, Alias ha utilizza una fra le novità di punta: la libreria Aline di Dante Bonuccelli, che disegna un sottile, leggero diaframma fra interno ed esterno. Lo spazio espositivo era organizzato da pedane sinuose e organiche, dove spiccavano le nuove proposte. Ogni pedana aveva il suo alter ego strutturale in un volume sospeso che ne riprendeva la forma e il soffitto si componeva di una serie di blocchi sagomati da cui provengono spot di luce per esaltare i singoli prodotti e da cui scendevano, come in una cascata, le componenti costruttive di ogni arredo. E per raccontare in modo ancora più coinvolgente le caratteristiche peculiari di ciascun prodotto, entrano in scena dei pannelli grafici che descrivono la modularità e le logiche progettuali delle nuove collezioni. La protagonista dello stand dello scorso anno, la seduta Tagliatelle, disegnata da Jasper Morrison è adesso in mostra insieme agli altri oggetti in produzione.

    Le novità Alias per il catalogo 2012

    Tra le novità del catalogo Alias 2012 troviamo designer comeEugeni Quitllet, che ama arrivare all’essenza degli oggetti e svelarne l’anima in una visione inusuale e intensa, ha progettato Elle, una nuova seduta, elegante e confortevole, creata mescolando materiali differenti. Inclinata leggermente in avanti, la base conferisce una sensazione di dinamismo.Patrick Norguet mostra la passione per le tecnologie, la funzionalità e la leggerezza nella sedia Kobi. Il designer ha studiato una nuova tipologia di seduta, ispirandosi alla tradizione delle sedie in filo di ferro, e progetta una struttura elegante e leggera: un’architettura sospesa di grande contemporaneità. La scocca è una sorta di canestro, rigoroso e avvolgente, creato dagli intrecci in tondino d’acciaio saldato. Aline è una libreria lineare e leggera, che, con rigorosa eleganza, diventa una quinta discreta per spazi domestici o di lavoro. È il progetto di Dante Bonuccelli, architetto e designer di origine argentina che immagina una struttura sottile e pulitissima in alluminio estruso verniciato facendosi vedere poco. Per un effetto scenografico, discreto e suggestivo, sono inseribili anche delle luci LED. Il duo britannico PearsonLloyd, dopo aver progettato per Alias la collezione di imbottiti Eleven, disegna i tavolini che ne rappresentano il naturale completamento. L’elemento distintivo dell’intero progetto è rappresentato dalle gambe in fusione d’alluminio sottili e slanciate, che assumono nei tavolini nuove proporzioni. Hydrochair, firmata da Alberto e Francesco Meda, è una seduta solida e aerea al tempo stesso in cui il sofisticato processo di idroformatura permette continui cambi di sezione dell’alluminio strutturale, con un impiego estremamente ridotto di materiale. Con l’inserimento della struttura in tubolare d’acciaio inox l’intera la collezione Tagliatelle di quest’anno si presta per un utilizzo outdoor. Le fasce elastiche che compongono seduta e schienale si arricchiscono del nuovo colore grigio e poi ci sono anche i pratici tavoli.