Il Fuorisalone 2012: la mostra evento Making Together a Ventura Lambrate

Making Together è il nome di una mostra/evento, inserita nel circuito Ventura Lambrate, in occasione del Fuorisalone 2012, presso lo Spazio Logotel, service design company italiana che accompagna la crescita delle imprese indagando, questa volta, cosa accade quando l’utente “x” è invitato a collaborare all’ideazione o alla realizzazione di un progetto

da , il

    fuorisalone making together

    Making Together è il nome di una mostra/evento, inserita nel circuito Ventura Lambrate, in occasione del Fuorisalone 2012, presso lo Spazio Logotel, service design company italiana che accompagna la crescita delle imprese indagando, questa volta, cosa accade quando l’utente “x” è invitato a collaborare all’ideazione o alla realizzazione di un progetto. Il focus sarò è Tuft, macro-installazione da “abitare” a firma del collettivo rivelazione Numen/For Use, impegnato a indagare il concetto di relazione fisica tra spazio e pubblico come generatore potenziale di incontri e relazioni.

    Accanto a Tuft, una sequenza di work in progress a cura di sei tra designer e collettivi, italiani e stranieri, chiamati a confrontarsi sul tema del “fare assieme” coinvolgendo in prima persona lo spettatore nell’esperienza del design.

    Making Together è Dominic Wilcox, designer britannico, con un oggetto/scultura che crescerà in dimensioni grazie all’apporto del pubblico, mentre CriticalCity, creerà un hot point dove gli spettatori potranno diventare “agents provocateurs” all’interno degli eventi in zona Ventura Lambrate.

    Il graphic designer Demian Conrad sperimenterà dal vivo un progetto editoriale estemporaneo sotto forma di un’installazione-laboratorio pubblica. Il compositore/ricercatore torinese Andrea Valle presenterà una nuova installazione sonora che è un’orchestra meccanica che esegue spartiti modificati da telefoni a disposizione dei visitatori della mostra.

    Il Fuorisalone 2012 di Making Together è anche food design con Natascia Fenoglio che masticherà gomme americane per comporre un mandala collaborativo.

    In mostra ci sarà anche Love Difference, collettivo fondato da Michelangelo Pistoletto, darà vita a uno spazio d’incontro per designer, artisti e architetti che si racconteranno in pubblico.