Fuorisalone 2012: Making Together, la mostra-evento tra design e partecipazione [FOTO]

da , il

    fuorisalone ranumentarium

    Making Together è una mostra-evento legata al Fuorisalone 2012 che vuole aprire una finestra su uno dei temi più attuali del momento: la relazione tra design e partecipazione. Sono numerosi gli artisti di fama internazionale che si confronteranno sul fare assieme con installazioni e performance live che coinvolgeranno i partecipanti. Il progetto Making Together promosso e organizzato nel Circuito Ventura Lambrate durante la Milano Design Week 2012 (dal 17 al 22 aprile) da Logotel, service design company italiana che accompagna la crescita delle imprese nei processi di innovazione di sistema.

    Parteciperanno con le loro performance i designer Numen / For Use, Andrea Valle, Dominic Wilcox, Demian Conrad, CriticalCity Upload, Love Difference, Natascia Fenoglio che saranno a disposizione per interviste e approfondimenti con la stampa il giorno 18 aprile.

    L’appuntamento è presso lo Spazio Logotel, in via Ventura 15. Responsabile del progetto è Cristina Favini. La direzione scientifica è a cura di Susanna Legrenzi e Stefano Maffei. Making Together vuole indagare nella sede del Fuorisalone di Ventura Lambrate se esistono nuovi strumenti, approcci, processi e modi di condivisione creativa nel campo del design e quali sono le possibili intuizioni progettuali messe in moto da una cultura di rete che ha imposto nuove parole chiave come connessione, community, crowdsourcing.

    La cosa più interessante dell’iniziativa è la voglia di spiegare che cosa accade quando l’utente ‘x’ è invitato a collaborare all’ideazione o alla realizzazione di un progetto.

    Con Making Together, Logotel apre una finestra su uno dei temi più attuali del momento e il terreno d’indagine delle performance site-specific abbraccia uno sguardo multidisciplinare con la formula di cantiere aperto articolato in 6 laboratori di sperimentazione e, al tempo stesso, officine di pensiero. I Lab di Making Together hanno come obiettivo il coinvolgimento attivo dello spettatore, chiamato a condividere l’ esperienza design‘ in prima persona.

    TUFT / Numen For Use

    Tuft è un’installazione ambientale, una micro-architettura che mette in scena la connessione tra spazio e pubblico, visualizzando come l’ambiente che ci circonda sia un generatore potenziale di relazioni. L’idea dell’esplorazione e dell’incontro come metafora della collaborazione.

    URBAN GAMING / Critical City Upload

    Un gioco urbano: l’area di Ventura Lambrate come perimetro. Una serie di missioni, attivate da un hot spot all’interno della mostra, dove gli spettatori più intraprendenti diventano agents provocateurs per azioni di design situazionista realizzate in diretta, durante i giorni del Fuori Salone 2012 e condivise con la comunità online di Critical City Upload.

    BETWEEN YOUR THOUGHTS AND MINE / Dominic Wilcox

    Un oggetto-scultura generato da un principio aggregativo che cresce e si modifica attraverso la relazione con il pubblico chiamato a co-realizzare il progetto. Una visualizzazione esplicita del fare assieme che diventa un’installazione in progress con portata virale e finale aperto.

    FANATIC COLLABORATIVE MAGAZINE / Demian Conrad

    Una sperimentazione live di un progetto editoriale: Fanatic Collaborative Magazine è una fanzine in sei numeri editata in diretta attraverso un’installazione-laboratorio che coinvolge direttamente il pubblico in un processo 100% analogico.

    MACCHINA LOGOTELICA / Andrea Valle

    Macchina Logotelica è un’installazione sonora interattiva composta da un’orchestra meccanica governata da un microprocessore Arduino che esegue spartiti programmati. La direzione delle esecuzioni è affidata a telefoni a disposizione del pubblico.

    MANDALA CHICLE / Natascia Fenoglio

    Mandala Chicle usa un atto innocuo e divertente come quello del masticare chewing gum per comporre un mandala collaborativo che trasforma in un progetto positivo un rifiuto alimentare spesso incivile e antiestetico.

    BAR CAMP METHOD / Love Difference

    Una giornata di Bar Camp per raccogliere e documentare i processi partecipativi. Tre cicli di 7 interventi:

    • Love Difference. Experts e performance live: Istituto Hoffman ‘Singolare Plurale’
    • ZUP (Zuppa Urban Project) ‘Territorio’
    • Snark_space making ‘Buone pratiche sul bene comune’.
    Più letti