Design Stockholm House: sedie di carattere Family Chairs

Design Stockholm House: sedie di carattere Family Chairs

Le Family Chairs sono un prodotto del marchio Design Stockholm House

da in Sedie di Design
Ultimo aggiornamento:

    Ciascuno di noi che siede a tavola per pranzare ha un proprio carattere e una propria personalità, questo è il criterio con cui la designer Lina Nordqvist ha pensato le sedie Family Chairs per Design Stockholm House. Le sedie sembrano quasi degli attori in scena e la cosa non ci stupisce perchè la designer lavora da vari anni nell’industria cinematografica svedese come set decorator, cioè si occupa proprio della decorazione e dell’arredamento del set. Le sedie Family sono nate come lavoro di laurea di Lina Nordqvist, che aveva come scopo quello di trasformare un oggetto tradizionale e conosciuto in un oggetto dalla forma nuova e inaspettata, con l’utilizzo economico del legno.

    La tradizionale sedia da tavolo è rivista in chiave glamour: quattro sedie a stecche svedesi hanno acquisito un nuovo aspetto.

    La designer dice: “Sono affascinata dagli oggetti, e soprattutto quando posseggono una propria individualità, qualcosa aldilà della funzionalità tecnologica”. Separatamente, sembrano dei pezzi unici ma si adattano bene qualsiasi arredamento, insieme, formano una famiglia chiassosa: ogni sedia ha un carattere particolare. Perfino le traverse che uniscono le gambe delle sedie fanno parte dell’insieme.

    Le Family Chairs sono disponibili in legno naturale, nero, e dal marzo passato anche nella versione in bianco laccato, avreste potuto ammirarle presso la fiera parigina Maison & Objet 2010. Le Family Chairs hanno vinto il premio Accent on Design Award a New York nel 2009, e sono state anche insignite con lo Swedish Elle Decoration’s Design Award nel 2010. Il MoMA, Museum of Modern Art in New York, ha acquisito la prima fornitura di family Chairs per l’ultima collezione autunnale.

    303

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sedie di Design
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI