Come scegliere il colore delle pareti della cucina: idee e consigli

Come scegliere il colore delle pareti della cucina: idee e consigli

Per rendere armonioso lo spazio abitativo, è importante capire come scegliere il colore delle pareti della cucina. Scoprite tutte le idee da copiare!

da in Arredamento, Arredamento Cucina, Come arredare, Interior Design
Ultimo aggiornamento:

    Siete sicuri di sapere come scegliere il colore delle pareti della cucina? Non perdetevi tutte le idee e i nostri consigli! Cimentarsi nella progettazione degli ambienti domestici, per molte persone significa avere a che fare con misure, scelta delle composizioni di arredo e identificazione dello stile preferito. Quando si arriva al momento di scegliere il colore delle pareti di una casa, si lascia la decisione un po’ al caso, senza valutare attentamente gli aspetti che concorrono a determinare un rapporto bilanciato fra colore e luce. Il rischio, è di avere una cucina poco accogliente, esposta male e quindi poco piacevole.

    La prima cosa da fare nello scegliere il colore delle pareti è valutare con attenzione la corretta esposizione dell’ambiente (finestre grandi disposte a nord determineranno una luminosità inferiore di tre finestre piccole collocate sulle pareti est, sud e ovest). Si tratta di una caratteristica di importanza fondamentale nella percezione del volume della cucina perché le luci intense e diffuse tendono ad ampliare lo spazio mentre quelle fioche a rimpicciolirlo. In base a questo aspetto potrete valutare anche la più corretta luce artificiale dell’ambiente domestico.

    Per rendere armonico lo spazio abitativo, inoltre, è essenziale abbinare il pavimento della cucina alle tonalità delle pareti. In particolare, è importante che sia più scuro dei muri perimetrali (questo vale anche se state pensando a come scegliere il colore delle pareti del soggiorno).

    Se dovete dipingere le pareti di un open space, vi suggeriamo tinte molto chiare e brillanti. Evitate, al contrario, le nuances troppo scure che tendono ad assorbire la luce e a rendere visivamente più piccolo lo spazio. Avorio, beige e crema sono perfetti se se state pensando di arredare una cucina classica: esaltano la bellezza degli arredi e restituiscono il fascino del tempo trascorso. Il color burro è indicato come colore delle pareti per una cucina bianca; in alternativa, potete puntare sul total white oppure su un’altra tonalità pastello.

    Solo se utilizzati su aree molto piccole e non estesi a tutta la stanza, viola e verde lime possono essere utilizzati come colore delle pareti di una cucina in legno e di arte povera.

    Con ogni colore, persino quello più candido, vale sempre la regola di effettuare una campionatura preventiva su una parete. Basta tinteggiare un’area di 50 cm X 50 cm per avere un’idea del possibile risultato. Sul Web esistono dei siti che permettono di scegliere il colore delle pareti on line, simulandone l’effetto su una foto. Potete utilizzarli per non rischiare brutte sorprese! Infine, ancora un suggerimento: sulla base di alcuni studi si ritiene che i nostri sensi possano reagire insieme agli altri, influenzandosi a vicenda. Questo significa che il colore scelto sulle pareti per uno spazio come quello della cucina, deputato al consumo delle pietanze, può interferire con il sapore del cibo. E’ per questa ragione che non bisognerebbe esagerare con verde e marrone che possono restituire un gusto amaro mentre il rosa può rendere tutto dolce.

    Voi cosa ne pensate? Non perdetevi la nostra gallery con le immagini e gli spunti da copiare su come scegliere il colore delle pareti interne!

    553

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoArredamento CucinaCome arredareInterior Design
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI