Case nella roccia: le architetture più belle al mondo

Case nella roccia: le architetture più belle al mondo
da in Architettura, Focus on Design
Ultimo aggiornamento: Martedì 12/01/2016 15:50

    Case nelle rocce

    Sapete che le case nella roccia esistono davvero? Ci sono delle architetture tra le più belle al mondo disegnate da architetti che hanno voluto integrare lo stile umano con la natura circostante. La pietra, ovviamente, è il materiale di base di ogni costruzione che vi andremo a illustrare in questo articolo, dove potrete vedere delle magnifiche e inaspettate dimore ma anche palazzi pubblici e rifugi di montagna. Scoprite con noi tutte le più belle case nella roccia del mondo.

    Fallingwater, casa sulla cascata

    Questa architettura è stata realizzata dall’architetto Frank Lloyd Wright a Mill Run in Pennsylvania. Si tratta di un vero e proprio capolavoro strutturale, conosciuto al mondo con il nome di Fallingwater, la casa sulla cascata o anche casa Kaufmann, che è il nome del suo proprietario. Questo edificio è stato pensato come forma di integrazione tra il mondo umano e quello della natura, un vero e proprio sistema di equilibrio tra la costruzione e l’ambiente esistente circostante. La pietra è il materiale che l’architetto ha maggiormente utilizzato per la creazione di questa casa, per la quale ha adoperato anche altri elementi del posto.

    Pound Ridge House di Timberlake

    Tra le case dei record del 2015 figura la Pound Ridge House disegnata da Kieran Timberlake. È stata posizionata su una scarpata rocciosa in America, ha facciate di vetro, che riflettono nell’acqua circostante, e una struttura realizzata in pietra, materiale portante dell’intera costruzione. L’edificio vanta anche l’uso di acciaio opaco e lucido che cambia che crea una superficie cangiante, che cambia colore nei vari momenti della giornata.

    Pierre House di Olson Kundig Architects

    Pierre è il nome della casa nella roccia realizzata dallo studio di architettura Olson Kundig. Si trova a San Juan Islands, un arcipelago collocato a nord degli Stati Uniti, vicino al Canada. Il nome Pierre significa pietra in francese ed è proprio con questo materiale che è stata concepita e in mezzo alla quale è stata realizzata. Si tratta di una dimora unifamiliare che, vista da diversi punti, sembra mimetizzarsi perfettamente nella natura circostante.

    Petter Dass Museum

    Questa casa nella roccia è in effetti un museo, il Petter Dass Museum dedicato a uno dei poeti norvegesi più amati di sempre. È stato progettato dallo studio Snøhetta, lo stesso che ha realizzato l’Opera House di Oslo, considerato uno degli edifici che ha segnato l’evoluzione dell’architettura. A colpire particolarmente in questo istituto sono le pareti dal taglio deciso e liscio e dall’effetto pietra.

    House Bridge di Rintala Eggertsson Architects

    Anche questa costruzione è situata in Norvegia ed è davvero molto particolare. House Bridge si presenta come un ponte, che in effetti collega la città alla natura. Le travi sono in acciaio e la piattaforma in cemento. Qui è possibile fermarsi per trascorrere la giornata osservando la grandiosità e la drammaticità di queste lande desolate, composta da massi rocciosi che contornano il corso d’acqua.

    House on the Castle Mountainside

    In Spagna, sulle scogliere di Ayora, si trova la splendida House on the Castle Mountainside. Questa è stata disegnata da Fran Silvestre Arquitectos e si tratta di una dimora dalla forma molto moderna e totalmente bianca, un’architettura geometrica che lascia senza fiato nonostante il taglio aspro e deciso. Anche questa costruzione sorge e irrompe nel bel mezzo delle rocce.

    Villa malaparte a capri

    Tra le più belle case di Italia realizzate nella roccia e perfettamente immedesimate nella natura c’è Casa Malaparte, un’abitazione privata sita sul promontorio che dà l’effetto di spuntare dal mare stesso. Sembra essere stata costruita dallo stesso Curzio Malaparte, sebbene si dica spesso che sia stata realizzata da Adalberto Libera. Ad ogni modo questo edificio rappresenta la perfetta integrazione tra natura e architettura.

    Rifugio caccia norvegese

    Lo studio di architettura Snøhetta ha realizzato anche un’altra opera che perfettamente si integra nella roccia e si tratta di un padiglione di caccia norvegese, che sembra essere davvero un tutt’uno con la natura circostante. È totalmente ricoperto di pietre e caratterizzato da un contorno di muschi ed erbe varie. È il rifugio perfetto per non farsi notare, capace di ospitare oltre 20 persone.

    Desert House di Kendrick Bangs Kellogg

    La Desert House di Kendrick Bangs Kellogg è certamente una delle migliori case nella roccia integrata esistenti al mondo. Perfettamente integrata nello spazio circostante, questa architettura non può passare inosservata, una volta che la si è individuata nella zona di Joshua Tree, in California. Il colore della pietra, inoltre, è perfettamente a richiamo con quello della zona.

    Lotte Jeju Resort sud corea

    In Sud Corea sorge il Lotte Jeju Resort disegnato da Kengo Kuma, considerato uno dei più grandi e innovativi architetti giapponesi. Il designer è riuscito a invertire totalmente il concetto di natura e abitazione e ha posizionato sui tetti e tutto intorno massi sparsi e piccole rocce, recuperate dalla zona circostante. Niente male come idea!

    1308

    Speciale Natale

    ARTICOLI CORRELATI