Al Salone del Mobile 2012, i bisogni parlano attraverso il design [FOTO]

Il design come strumento di comunicazione per sottolineare concetti importanti, come il bisogno di sentirsi abbracciati, una riflessione sul consumismo occidentale o ancora il bisogno di esprimere la rottura con lo stereotipo di bellezza femminile

da , il

    Spesso la fonte di ispirazione dei designer nella progettazione dei complementi d’arredo si riferisce al mondo contemporaneo con spunti presi dal passato; ma nel panorama del design il tema del giocoso mondo dell’infanzia viene trasferito anche nel mondo degli adulti. E’ attraverso il gioco che si riescono a trasmettere messaggi in modo più diretto e semplice. Sia in fiera, al Salone del Mobile 2012 che fuori fiera, nel circuito del Fuori Salone, tra i prodotti presentati, sono state proposte delle poltrone particolari che per forma o per colore ci hanno portato in un’altra dimensione.

    Fat Collection by Lambert Kamps

    Il designer olandese Lambert Kamps, conosciuto per le sue installazioni tra design e arte, ha presentato a Ventura Lambrate una Pillow Tent, ovvero una tenda gonfiabile realizzata con 130 airbag. Al suo interno vi erano i complementi d’arredo della collezione Fat. Una collezione che al primo sguardo risulta originale per le forme giocose e allegre, ma che alla base del progetto vi è un pensiero ben preciso. Fat infatti, vuol essere il risultato di una riflessione sul consumismo del mondo occidentale, dove si tende a comprare cose grandi, come la casa o la macchina, e su questa scia ci sono anche i mobili. Gli elementi della collezione Fat sono rivestiti in feltro poiché permette di nascondere le cuciture.

    La poltrona che ti abbraccia

    Normann Copenhagen ha proposto la simpaticissima Bunny Chair, progetto a cura di Aleksej Iskos e Boris Berlin dello studio Iskos-Berlin. La Bunny Chair è una reinterpretazione di un’altra seduta classica la Ear Chair. La nuova poltrona ha riscosso un parere favorevole da parte del pubblico per la sua forma avvolgente che tende ad abbracciare coloro che si siedono al suo interno. Le sinuose linee del design ricercato sono sottolineate dalle stringhe che fasciano il corpo imbottito della poltrona. Per descrivere il loro prodotto i due designer hanno detto ‘È stato emozionante reinterpretarla in modo divertente, con in mente il ricordo dei simpatici peluche che avevamo da bambini e l’immagine di un soffice coniglietto ora proposto anche per gli adulti’

    Vi sono anche delle proposte pensate appositamente per il mondo dei bambini come le Design Baby Collection progettate con un design intuitivo e giocoso che permettono ai piccoli di casa di crescere in un ambiente allegro, funzionale e di design.

    Sedute che esaltano le imperfezioni

    Tra le proposte di sedute con forme strane che racchiudono un messaggio importante citiamo anche quelle di Milena Krais, presentate nel 2011, e che si pongono come una rottura con la concezione stereotipata della bellezza femminile. La collezione Deform è il risultato della riflessione del concetto di bellezza nei nostri giorni. Tutte vogliono apparire attraenti, senza capire che le imperfezioni e i difetti hanno il loro fascino. Le dieci sedute della collezione Deform realizzate in lana e tessuto vengono “deformate” attraverso un lento processo manuale.