Variazioni particelle al catasto, sono stati aggiornati tutti gli immobili: controlla il tuo o rischi di pagare di più

Variazioni delle particelle catastali? Possono avere un impatto significativo sulla base imponibile dei tuoi immobili.

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato che sono state completate le variazioni delle particelle catastali per tutti gli immobili in Italia. Queste variazioni hanno riguardato la ridefinizione dei confini delle particelle e la correzione di eventuali errori o incongruenze.

Le variazioni catastali possono avere un impatto significativo sulla base imponibile degli immobili, che è utilizzata per calcolare le imposte, come l’IMU, la TASI e la TARI. In caso di variazioni catastali in aumento, la base imponibile aumenterà e, di conseguenza, aumenteranno anche le imposte da pagare.

Variazioni catastali: verifica ora la tua casa, le tasse potrebbero aumentare

Come anticipato, le  variazioni inaugurate e completate dall’Agenzia delle Entrate, possono influire significativamente sulla base imponibile, e di conseguenza sulle tasse da pagare. Quindi è importante verificare se il tuo immobile è stato interessato e, in caso affermativo, se le variazioni sono corrette.  In caso di errori o incongruenze, infatti, è possibile presentare una richiesta di rettifica all’Agenzia delle Entrate. È pertanto importante verificare le variazioni catastali del proprio immobile per evitare di pagare di più.

Quanto incide la variazione delle particelle catastali sull'immobile?
Variazioni delle particelle catastali? Controlla subito il tuo immobile per evitare di pagare di più. (Designmag.it)

Per farlo è possibile consultare il sito web dell’Agenzia delle Entrate. Ti basterà accedere al servizio online “Consultazione rendite catastali” e inserire i dati catastali dell’immobile, ovvero la provincia, il comune, il foglio, il mappale e il subalterno. Verificando le variazioni catastali del proprio immobile, si può evitare di incorrere in sanzioni e di pagare più tasse di quanto dovuto. Nel caso in cui si riscontrino delle variazioni, è importante verificare che siano corrette. In caso di errori o incongruenze, è possibile presentare una richiesta di rettifica all’Agenzia delle Entrate.

Ecco alcuni consigli per verificare le variazioni catastali del proprio immobile:

  • Accedi al sito web dell’Agenzia delle Entrate e accedi al servizio online “Consultazione rendite catastali”.
  • Inserisci i dati catastali dell’immobile, ovvero la provincia, il comune, il foglio, il mappale e il subalterno.
  • Se trovi delle variazioni, verifica che siano corrette. In caso di errori o incongruenze, presenta una richiesta di rettifica all’Agenzia delle Entrate.

Ecco alcuni esempi di variazioni catastali che possono influire sulla base imponibile:

  • Cambiamenti dei confini delle particelle catastali: se i confini di una particella catastale vengono modificati, la superficie dell’immobile potrebbe aumentare o diminuire. In caso di aumento della superficie, la base imponibile aumenterà.
  • Correzioni di errori o incongruenze: se vengono corretti errori o incongruenze nei dati catastali, la base imponibile potrebbe aumentare o diminuire. In caso di aumento della base imponibile, le imposte da pagare aumenteranno.

Impostazioni privacy