Una casa eco-friendly passa per un arredamento sostenibile: idee per una casa green

Scopri quali sono le regole da seguire per poter godere di una casa che sia davvero eco friendly.

Si sente parlare sempre più spesso di casa eco friendly e di modi di vivere naturalmente e senza danneggiare la natura. Come agire, però, quando si parla di arredamento? Sull’argomento c’è ancora molta confusione.

In particolar modo perché si sa ancora poco riguardo a quello che viene comunemente definito arredamento sostenibile e che è ciò che sottostà a una casa davvero green. Scopriamo quindi quali sono i passi da compiere per non sbagliare quando si sceglie di arredare la casa in modo sostenibile.

Casa sostenibile: ecco le regole da conoscere

Vivere in modo green e, quindi, in linea con l’ambiente, significa inserire nella propria vita solo elementi che hanno un basso impatto sull’ambiente e che, pertanto, è possibile definire green. Un particolare che si può ottenere con l’alimentazione, puntando su cibi bio e con presenza in abbondanza di vegetali o nella gestione della casa, optando per prodotti biologici e naturali, evitando quindi sostanze dannose per l’ambiente. Come fare, però, per gli arredi?

casa eco friendly
come avere una casa eco fiendly (designmag.it)

Un arredamento sostenibile parte dalla scelta dei materiali che dovrebbero essere sempre in legno riciclato o certificato FSC o biodegradabili e tinti con prodotti naturali. Per riconoscerli ci si può affidare alla certificazioni che, in questi casi, sono sempre presenti. Anche conoscere il processo di produzione di una data azienda può aiutare a comprenderne i valori in tal senso, aiutando a compiere la scelta giusta. Per andare sul sicuro ci sono dei marchi che fanno dell’ecosostenibile la loro forza e che tra i quali spiccano Ikea, Emeco e Greenington. Le aziende che si dedicano al green, però, sono in costante aumento e basta conoscerle o informarsi un po’ per trovarle e scoprire come operano.

Per il resto basta sempre la regola anti spreco per eccellenza che è quella di non comprare quando si può acquistare o riciclare e di scegliere l’usato quando è possibile. Dopotutto l’arredamento sostenibile è sempre minimalista e gli affari in tal senso sono all’ordine del giorno. Basta andare a una fiera dell’usato per capirlo. Arredare in modo sostenibile è quindi più semplice di quanto si pensi. Ciò che conta è rendere chiara fin da subito la propria intenzione, informarsi, parlare in modo chiaro con le aziende e guardarsi per bene in casa prima di effettuare un dato acquisto, chiedendosi prima di tutto se serve davvero. Agendo in questo modo avere una casa davvero eco-friendly sarà più semplice che mai.

Impostazioni privacy