Tavoli, sedie e mobili di legno: i consigli per tirarli a lucido, torneranno come nuovi

Quali sono i metodi più efficaci per lucidare i vecchi mobili di legno, magari rovinati dall’uso e dal tempo? Tutti i consigli.

Con il passare del tempo i mobili in legno tendono a perdere lucentezza e ad apparire spenti e opachi, molto più rovinati di quanto siano in realtà. Per donare loro nuova vita e splendore, è possibile intervenire con diverse tecniche di lucidatura, ognuna con i suoi pregi e punti di forza.

Fortunatamente non è necessario ricorrere al restauro o al lavoro di professionisti per pulire e lucidare i mobili in legno. Al contrario, esistono molte tecniche estremamente efficaci con le quali è possibile dare facilmente nuova vita anche ai mobili apparentemente più rovinati.

Nella maggior parte dei casi questi rimedi consistono nell’applicazione di un prodotto naturale dalle proprietà nutrienti e lucidanti che andrà steso con grande cura e con strumenti appropriati, come il classico panno di lana o di microfibra o, in alternativa, con una spazzola morbida da sfregare a lungo e con delicatezza sulla superficie da lucidare.

Tutti i metodi più efficaci per lucidare i mobili in legno

La cera per mobili è un metodo classico e versatile per lucidare il legno. Nutre e protegge la superficie, donandole un aspetto caldo e luminoso. Esistono diverse tipologie di cera, da quelle liquide a quelle in pasta, a base naturale o sintetica. La scelta della cera più adatta dipende dal tipo di legno e dal risultato desiderato.

pulizia panche di legno
Come pulire al meglio le panche in legno (designmag.it)

La cera per mobili viene venduta in due formati: allo stato solido, in un panetto simile a una saponetta, oppure in crema, da applicare in piccole quantità e da stendere con cura. Per applicare la cera correttamente bisognerà:

  • pulire accuratamente la superficie del mobile per rimuovere polvere e sporco
  • applicare la cera con un panno morbido, seguendo le venature del legno
  • lasciare asciugare per alcuni minuti.
  • lucidare con un panno pulito e asciutto, strofinando con movimenti circolari. Il panno di lana è sicuramente lo strumento ideale per questo passaggio.

L’olio per mobili è un’alternativa naturale alla cera, ideale per nutrire il legno in profondità donando al materiale un aspetto satinato, quindi bello e uniforme non troppo lucido. Penetra nelle fibre del legno proteggendole dai danni esterni ed è particolarmente indicato per i mobili senza laccatura, quindi più porosi e in grado di assorbire meglio il prodotto.

Esistono diverse tipologie di olio per mobili a base di oli vegetali come l’olio d’oliva, di lino o di noce. A differenza della cera l’olio richiede tempi di asciugatura più lunghi. Dopo averlo applicato e prima di procedere alla lucidatura sarà infatti necessario attendere diverse ore o addirittura tutta la notte.

Impostazioni privacy