Stravolgi la tua cucina e rendila moderna, con le pietre naturali è facile: quali sono i vantaggi e come usarle.

Stravolgere la cucina con pietre naturali

Rendere moderna la cucina con le pietre naturali (DesignMag.it)

Hai mai pensato di usare le pietre naturali in cucina? In questo articolo ti spieghiamo quali sono i vantaggi e perché dovresti!

Sapevi che con i marmi, le pietre, i graniti o i travertini si possono realizzare tutte le superfici piane o verticali della cucina? Usarli per decorare pavimenti, rivestimenti, i piani o lo schienale può essere certamente una buona idea per una pluralità di ragioni.

In primis, i materiali lapidei che madre natura offre hanno una ampissima scelta di colori, trame, sfumature e venature, senza contare il fatto che si rivelano un’ottima scelta anche per essere usati per tutti i pezzi speciali e i decori quali lavabi, lavelli, acquai in massello, mosaici e bordure listelli. Queste caratteristiche li rendere particolarmente adatti alla decorazione di qualsiasi tipo di cucina, sia essa pensata in stile moderno o contemporaneo, sia essa classica oppure rustica. Ma vediamo insieme quali sono i vantaggi legati al loro utilizzo.

Pietre naturali in cucina: tutte le ragioni per le quali dovresti assolutamente usarle!

Partiamo da un presupposto: la paura che la pietra usata in cucina possa macchiarsi oggi giorno non sussiste più, a patto che il materiale, una volta posato, venga trattato con prodotti protettivi disponibili in commercio. Questi prodotti, infatti, fanno sì che l’assorbimento del materiale, venga quasi azzerato completamente e rendano la pietra, il marmo o il travertino adatto per essere usato anche per i pani lavoro ed i lavabi. Ad oggi, l’offerta di lavabi in pietra e marmo è sicuramente amplissima, complici i costi resi accessibili grazie ai moderni macchinari computerizzati che vengono adoperati per scavare il blocco di marmo e renderlo un lavandino finito pronto per la vostra cucina.

Pietre naturali in cucina

Pietre naturali in cucina? Tutti i vantaggi da non trascurare! (Designmag.it)

Ancora, con l’uso dei mosaici, sarà possibile decorare lo schienale della cucina giocando con le forme ed i colori. Potranno essere scelti in abbinamento oppure in contrasto con i materiali usati per i pavimenti, i rivestimenti ed il balcone della cucina. Senza dimenticare la possibilità di scegliere un piano cucina in pietra, senza dubbio molto richiesti ed utilizzati: l’offerta, attualmente, è ancora più ampia perché le pietre come il marmo ed il granito sono state affiancate da altre e combinate con mescole naturali o sintetiche. Parliamo dell’introduzione del quarzo e dell’ Okite.

Per quanto riguarda i pro del top cucina in quarzo, disponibile in molti colori e finiture, possiamo ad esempio ricordare: la resistenza ai graffi e alle abrasioni superficiali, la capacità di non assorbire liquidi, colori, odori, oltre ad una manutenzione minima e semplice ed un ottimo rapporto qualità prezzo. Mentre, solo per fare un esempio, tra i vantaggi del top cucina in Okite ci sono: la massima sostenibilità ed impermeabilità e la semplicità della pulizia.