Squid Game, tutti i riferimenti di design

L'estestica colorata e psichedelica delle ambientazioni di Squid Game si ispira alle opere di Escher, Lewis Carrol e all'architettura di Ricardo Bofill. Ecco perché in tanti hanno definito 'capolavoro' la serie tv del coreano Hwang Dong-hyuk

squid game estetica

Foto Shutterstock | DANIEL CONSTANTE

Gli appassionati di serie tv hanno trovato in Squid game un’opera eccezionale che coniuga una trama a tratti splatter che incolla allo schermo con un’estetica delle scenografie surreale ed onirica. Non del tutto nuova a dire il vero, dato che si ispira a un immaginario già visto, soprattutto nei quadri di Escher e all’architettura di Ricardo Bofill. La serie lanciata da Netflix, scritta e diretta dal regista coreano Hwang Dong-hyuk, promette di fare il pieno di streaming e sta conquistando tutti.

Di cosa parla Squid Game e perché sta conquistando il mondo

La serie tv narra le vicende di 456 concorrenti impegnati in una specie di gara all’ultimo sangue in cui chi vince porta a casa la vita e un premio in denaro pari a 45.600.000.000 won (33 milioni di euro). Le prove sono dei giochi infantili e chi perde viene eliminato, letteralmente. Solo chi vince continuerà a vivere e potrà quindi andare avanti nel gioco. L’autore ha dichiarato di voler porre l’accento sulla disparità sociale e l’estrema competizione che caratterizzano il nostro mondo.

L’estetica di Squid Game

estetica squid game riferimenti a Escher

Foto M.C.Escher/Netflix

Quello che piace agli spettatori, aldilà della sceneggiatura a tratti brutale ed estrema, è l’estetica, fatta di sfondi luminosi, colori pastello e scene che ricordano ambienti fantastici alla Alice nel paese delle meraviglie di Lewis Carrol. Le pareti rosa ricordano le architetture di Ricard Bofill, in particolare la Muralla Roja, un complesso edilizio che si trova in cima alle scogliere della Costa Blanca, in Spagna. Non mancano i riferimenti surrealisti, cupi e oscuri ispirati all’arte di Escher, primo fra tutti l’opera Ralativity, con l’intreccio di scale in cui le normali leggi di gravità sono completamente sovvertite.

Gli oggetti da avere se ami la serie di Hwang Dong-hyuk

Se anche voi amate Squid Game e siete rimasti affascinati dall’immaginario creato dal regista coreano, allora non dovete farvi mancare questi oggetti!

Poster della Muralla Roja

stampa muralla roja

Foto Amazon

La stampa che ricorda la Muralla Roja progettata dall’architetto spagnolo Ricardo Bofill è un’opera d’arte urban perfetta per dare personalità agi ambienti di casa e si può acquistare su Amazon con pochi clic.

Monografia su Ricardo Bofill

monografia ricardo bofill

Foto Amazon
Ricardo Bofill: Visioni di Architettura è il libro che non potete non avere se desiderate approfondire la straordinaria carriera di Ricardo Bofill, una monografia che rivela il suo approccio rivoluzionario ispirato all’architettura urbana e alla vita comunitaria che proponeva stili di vita alternativi e ideali progressisti.

Stampa di Escher

quadro escher

Foto Amazon
Il quadro Relativity di Escher è una stampa ad alta risoluzione su tela canvas, caratterizzata da inchiostri super brillanti che non sbiadiscono nel tempo. Perfetta per arredare la camera da letto o il soggiorno.

Action figure di Squid Game

statuetta squid game

Foto Amazon
L’Action Figure dei personaggi di Squid Game faranno la gioia degli appassionati della serie tv. Il personaggio mascherato ispirato al sesto episodio ha un design molto realistico e perfetto nei dettagli, l’oggetto ideale per i collezionisti!

Sveglia con la bambina di Squid Game

sveglia squid game

Foto Amazon
La sveglia raffigurante la statua della bambina che uccide con i laser fa lo stesso suono presente nella serie, pronta a farvi accapponare la pelle ogni mattina!

Parole di Kati Irrente

Giornalista per passione, scrive per il web dal 2008 spaziando da argomenti di cronaca e attualità alle ultime tendenze in fatto di lifestyle. Addicted del vivere green e della buona cucina, divide il tempo libero tra musica, cinema e fumetti d’autore.