Raccogli ora le pigne e per Natale potrai abellire casa con delle decorazioni uniche

Con le pigne si possono realizzare fantastici lavoretti come decorazioni natalizie per la casa. È creativo e divertente: ecco alcune idee.

Fare una passeggiata nel bosco, ma anche in molti parchi in città, e raccogliere le pigne è un’attività piacevole e rilassante che può essere utilissima per creare con le proprie mani oggetti decorativi per la casa.

Lavoretti semplicissimi o altri più elaborati e complessi: sono davvero tante le cose che si possono fare con le pigne e per il periodo di Natale sono classiche e perfette. Naturali e assolutamente durevoli nel tempo, sono le due caratteristiche che rendono le pigne un materiale idoneo ad essere trasformato in decori e oggettistica a tema natalizio.

Da sole o assemblate ad altri elementi del più vario genere, con le pigne si può dar vita a sopramobili, addobbi per l’albero, composizioni da usare come centrotavola, o soltanto da introdurre o apporre ad altri oggetti per arricchire con quel tocco che sa di inverno e di montagna sempre molto affascinante.

Ecco qualche idea da cui prendere spunto e lasciarsi ispirare per poi dar spazio alla propria personale creatività ed inventiva e realizzare opere semplici o articolate, ma sempre pezzi unici che possono durare nel tempo.

Idee per realizzare oggetti decorativi per Natale con le pigne

La prima cosa, la più semplice che si può fare con le pigne è sceglierle selezionandole in base alla dimensione, più o meno piccole, e utilizzarle come addobbo da appendere all’albero di Natale. Basta soltanto fissare un nastrino all’estremità, magari con un fiocchetto. Per farlo si può usare la colla a caldo, facile da usare e resistente.

lavori con le pigne per la casa a natale
Addobbo per l’alebro di Natale con le pigne (designmag.it)

Se non si vuol lasciare il colore naturale della pigna la si può sempre dipingere con colori acrilici. Col pennello o in spray si pittura del colore preferito e si possono anche applicare dei glitter.

Riempire una portafrutta o un’alzatina, ma anche un ampio piatto fondo decorativo con pigne di varia dimensione, al naturale o dipinte è un’ottimo modo per fare un centrotavola. Allo stesso modo riempire un largo portafiori di pigne con o senza altri elementi come bacche rosse, o sale grosso per ricreare un effetto neve, è un tipo di decorazione assolutamente low cost o a costo zero di grande effetto.

lavori con le pigne per la casa a natale
Ghirlanda natalizia con le pigne (designmag.it)

Con le pigne, assemblandole da sole o insieme ad altri elementi, ad esempio rami di abete o pino, bacche rosse vere o artificiali, si possono creare delle ghirlande da mettere sulla porta di casa o i classici e tanto belli,  festoni da appoggiare sul camino.

La colla a caldo, ma anche il fil di ferro sono gli strumenti più utili ed efficaci per l’assemblaggio. Nel caso si usi il fil di ferro meglio sceglierne uno sottile abbastanza malleabile, e soprattutto che possa essere sistemato in modo discreto per non vedersi, tra le parti della pigna.

Sempre accostando ed assemblando tra loro varie pigne, della stessa dimensione o alternandone più grandi a più piccole, si possono realizzare anche portacandele, o perché no, portapenne, portaoggetti in genere.

lavori con le pigne per la casa a natale
Portacandele realizzato interamente con le pigne (designmag.it)

Un’idea molto carina, classica e sempre perfetta, è abbinare alle pigne elementi naturali come alcuni tipi di spezie: le stecche di cannella e l’anice stellato sono i più tipici e si adattano benissimo ad accompagnare le pigne nel più affascinante mood natalizio regalando anche un’intensa profumazione.

Impostazioni privacy