Quali termosifoni installare in casa: in ghisa, acciaio o alluminio. la scelta migliore è questa

scegliere termosifone ghisa acciaio alluminio

Termosifone di ghisa designmag.it

I termosifoni sono ancora il sistema di riscaldamento più utilizzato nelle case degli italiani, ma quali sono i migliori da installare?

Nella maggior parte delle vecchie case italiane si trovano ancora termosifoni in ghisa, molto ingombranti e molto pesanti, che decenni fa costituivano l’unico materiale utilizzabile per la realizzazione di radiatori. Con il passare del tempo e l’evolversi della tecnologia sono stati adattati a questo scopo materiali più moderni e, quindi, oggi abbiamo a disposizione un più ampio ventaglio di scelte.

Attualmente i materiali più utilizzati per la realizzazione dei termosifoni sono l’alluminio e l’acciaio, anche se in molte abitazioni continuano a sopravvivere (e, bisogna dirlo, a funzionare egregiamente) anche i termosifoni in ghisa.

La domanda allora è: quale tipo di termosifoni è il più efficiente e come si può scegliere il più adatto alle proprie esigenze?

Scegliere i termosifoni: tutto quello che c’è da sapere

I termosifoni in ghisa, acciaio e alluminio si differenziano prima di tutto per la loro inerzia termica, cioè per il tempo che impiegano a riscaldarsi e a raffreddarsi. La ghisa è in assoluto il materiale con maggiore inerzia termica: significa che impiega un tempo considerevole a riscaldarsi ma rimane caldo molto a lungo, anche dopo che i termosifoni sono stati spenti, e rilascia lentamente il calore accumulato. I termosifoni in ghisa sono però anche molto ingombranti e pesanti, inoltre richiedono una manutenzione continua e spesso complessa da parte di professionisti.

scegliere termosifone ghisa acciaio alluminio

Termosifone in alluminio – designmag.it

termosifoni in acciaio sono molto più costosi degli altri, hanno un’inerzia termica media ma sono sicuramente più leggeri e meno ingombranti di quelli in ghisa. A differenza di quelli in ghisa e in alluminio, però i termosifoni in acciaio non sono componibili, quindi non è possibile accostare più moduli per realizzare termosifoni di dimensioni maggiori.

Infine, i termosifoni in alluminio sono i più leggeri in assolto. Facili da trasportare e da montare, non richiedono una particolare manutenzione, hanno un design pulito e moderno e sono componibili in maniera da formare il corpo riscaldante delle dimensioni che ci servono. In virtù della leggerezza del materiale, questi termosifoni hanno una bassa inerzia termica, quindi si riscaldano molto velocemente e si raffreddano altrettanto velocemente.

Considerando le particolari caratteristiche di ogni materiale si possono trarre le seguenti conclusioni:

  • termosifoni in ghisa sono adatti a stanze molto grandi in cui è necessario mantenere l’ambiente riscaldato molto a lungo
  • termosifoni in alluminio sono adatti a stanze piccole o di medie dimensioni in cui si abita per poche ore al giorno e che, quindi, devono raggiungere rapidamente un comfort termico accettabile.
  • termosifoni in acciaio a livello di prestazioni sono una buona via di mezzo tra gli altri due, quindi sono la scelta ideale per stanze di medie dimensioni da riscaldare piuttosto velocemente.
avatar autore

Parole di Olga Luce