Pulizia pentole e piatti, hai mai provato il Percarbonato di sodio? Rimarrai senza parole

Il Percarbonato di sodio, un’ottima alternativa ecologica ed efficace ai detersivi per la pulizia profonda di pentole, piatti e tanto altro!

Il percarbonato di sodio è un composto risultante dalla reazione di carbonato di sodio e del perossido di idrogeno (noto anche come acqua ossigenata).  A contatto con l’acqua e a partire già dai 40 gradi ha proprietà smacchianti. Il percarbonato è eco-compatibile e si decompone senza inquinare: proprio per questo è un’alternativa ecologica ai detergenti chimici.

Questa sostanza può essere utilizzata in diversi settori e poche persone sanno che si adatta perfettamente alle pulizie della cucina. Ti voglio parlare di alcuni trucchetti per sfruttarlo in modo eccellente, rendendo perfettamente igienizzate, pulite e splendenti le stoviglie e altri elementi della tua cucina che usi abitualmente ma che non sai che possono essere puliti con questa sostanza.

Come e dove usare il percarbonato di sodio

Vediamo adesso 5 elementi della tua cucina che puoi pulire utilizzando il percarbonato di sodio.

1.Piatti e posate. Nel lavaggio a mano dovrai riempire una bacinella con un cucchiaino di percarbonato di sodio per ogni litro d’acqua. Immergi le stoviglie al suo interno e lasciale in ammollo per un’ora. Sciacqua poi con acqua calda e noterai il gioco è fatto. Nel lavaggio in lavastoviglie aggiungi il percarbonato al normale detersivo. Questo fungerà da detergente e brillantante e ridurrà gli effetti negativi del calcare.

Stoviglie, forno, piano cottura e pentole possono essere pulite con il percarbonato di sodio
Il percarbonato di sodio è un’ottima alternativa ecologica ai detersivi Designmag.it

2. Taglieri. Sui taglieri si formano numerosi batteri. Per igienizzare a fondo mescola del percarbonato di sodio a dell’acqua calda e usala come detergente per pulire la superficie del tagliere. In questo modo il tagliere sarà profondamente igienizzato e pulito.

3. Scrostare le pentole. Bruciature e le incrostazioni delle pentole? Mescola del percarbonato di sodio e dell’acqua fino a formare una pastella. Spalma il composto ottenuto sulle zone interessate e lasciale agire per 20 minuti. Sciacqua poi con una spugnetta sotto acqua calda e se vuoi aggiungi una goccia di detersivo per i piatti.

4. Piano cottura. Vuoi che il tuo piano cottura torni a splendere? Spalma della polvere di percarbonato di sodio direttamente sul piano e lascia agire per una decina di minuti. Pulisci poi con un panno umido e vedrai che il risultato!

5. Forno. Per pulire il forno e il forno a microonde dalle incrostazioni ti basterà ripetere lo stesso procedimento che abbiamo visto per scrostare le pentole. Una volta creata la pastella densa dovrai spargerla all’interno del forno, agire per 20 minuti e ripulire con un panno inumidito in acqua.

Proverai qualcuno di questi metodi?

Impostazioni privacy