Pulire l’argento e la friggitrice ad aria: tutti sbagliano ma ecco come farlo bene salvando tempo e salute

Quali sono i passi fondamentali da seguire per una corretta pulizia dell’argento e della friggitrice ad aria? Ve li spieghiamo

Entrambi sono largamente impiegati in cucina, uno per la preparazione di pasti, l’altro per consumarli durante speciali cene di famiglia o con gli amici. Ed in entrambe i casi una delle problematiche principali è legata alla loro pulizia.

Stiamo parlando della friggitrice ad aria e dell’argento del quale oltre alle ‘posate di lusso’ possono essere composti anche soprammobili, vassoi o gioielli. Vi spieghiamo i due metodi vincenti per ottenere ottimi risultati.

Come pulire l’argento e la friggitrice ad aria: prodotti da usare e passi da seguire

Partiamo dall’argento: questo materiale è soggetto al processo di ossidazione che, nel corso del tempo, porta alla formazione di macchie scure. Peraltro, rispetto all’oro, l’argento si ossida con ancor maggiore facilità e pulirlo può diventare un lavoro estenuante e lungo. Del resto un set di posate non può essere portato in tavola se privo di lucentezza e reso scuro dalle macchie che si sono venute a formare. Il suggerimento è quello di muoversi in anticipo al fine di evitarne la formazione e anche il rischio che, con la pulizia, venga a rovinarsi lo strato di argento placcato che riveste la superficie degli oggetti.

pulizia argento e friggitrice ad aria
Argento, i prodotti da utilizzare per la pulizia Designmag.it

I prodotti specializzati o speciali detergenti e panni ad hoc per la pulitura professionale sono il metodo migliore per lucidare l’argento. Anche mescolare il bicarbonato di sodio con l’acqua, formando una pasta, è un ottimo metodo mentre per l’argento placcato oro lo si può immergere in una bacinella di acqua e sapone di Marsiglia, che andrà strofinato sulla superficie con l’impiego di una spazzola a sete morbide.

Dopo la pulizia dell’argento passiamo ora alla friggitrice ad aria, un elettrodomestico sempre più diffuso nelle nostre case. È necessario rimuovere periodicamente sporco ed incrostazioni perché possa mantenersi a lungo efficiente. Prima di pulirla è essenziale aspettare che sia fredda cosi da non rischiare di danneggiarla. Il cestello andrà pulito dopo ogni utilizzo eliminando lo sporco e lavandolo a mano con semplice acqua e sapone. (lasciando mezz’ora in ammollo, in acqua calda e sapone, per rimuovere le incrostazioni difficili).

Per la pulizia dell’unità principale è sufficiente usare un panno morbido ed inumidito per poi asciugare tutto completamente. Si può usare invece una spugna inumidita con l’aggiunta di una punta di sapone per pulire la resistenza, andando sempre ad asciugarla bene. Infine, per eliminare i cattivi odori, è sufficiente strofinare all’interno del cestello uno spicchio di limone per poi lasciarlo agire mezz’ora. In alternativa va bene anche un mix di acqua e aceto da versare nel cestello per poi accendere la friggitrice a 180 gradi fino a completa evaporazione.

Impostazioni privacy