Piatti graffiati, te ne basta davvero una manciata e tornano come nuovi: trucchetto super

Ti capita mai di vedere i tuoi piatti pieni di graffi a causa dell’utilizzo che ne fai? Ti sveliamo il modo pratico per eliminarli tutti!

I graffi sui piatti sono un problema comune, specialmente quando si utilizzano posate in metallo che possono lasciare segni antiestetici sulla loro superficie. Magari i piatti possono essere anche relativamente nuovi, ma quei graffi che si formano li fanno sembrare vecchi e consumati. Se stai cercando un modo per eliminarli sei nel posto giusto.

Infatti, la buona notizia, o meglio quello che forse non sai, è che questi segni non sono veri e propri graffi, ma piuttosto residui metallici lasciati dalle posate. Quindi sono residui che si possono tranquillamente eliminare. Andiamo a vedere passo passo come rimuoverli efficacemente utilizzando un semplice metodo che ci illustra la pagina Instagram di @francescosaccomandi e anche i materiali che probabilmente hai già in casa.

Come eliminare i graffi dalla ceramica

Prima di iniziare, assicurati di avere a disposizione i seguenti materiali: bicarbonato di sodio, sapone per piatti e un panno in microfibra umido. Ora, il primo passo consiste nel preparare una soluzione di bicarbonato di sodio e sapone per piatti. Questa combinazione è efficace per rimuovere i segni lasciati dalle posate senza danneggiare i vostri piatti. In una ciotola, o direttamente sul piatto, mescolate due cucchiai di bicarbonato di sodio con un cucchiaio di sapone per piatti e create una pasta densa.

come usa il bicarbonato per eliminare graffi
Con del semplice bicarbonato e del detersivo puoi eliminare i graffi dai piatti – Designmag.it

Una volta pronta la soluzione, è il momento di applicarla sui piatti. Bagnate il panno in microfibra con acqua calda e strizzatelo per rimuovere l’eccesso di acqua. Poi prendete una piccola quantità della pasta di bicarbonato e sapone per piatti con il panno umido e applicate la pasta sulla superficie del piatto, concentrandovi sui segni lasciati dalle posate. Strofinare delicatamente con movimenti circolari per circa un minuto. Non è necessario esercitare troppa pressione, il bicarbonato di sodio agirà come un abrasivo leggero e rimuoverà i segni senza graffiare ulteriormente la superficie. Infine, dopo aver applicato e strofinato la pasta sui piatti, è importante risciacquare e asciugare.

Insomma, rimuovere i graffi dai piatti è un processo semplice che richiede solo pochi materiali facilmente reperibili e un po’ di tempo. Seguendo i passaggi descritti, i vostri piatti torneranno come nuovi, senza segni di posate. Ricordate che la prevenzione è fondamentale per mantenere i piatti in perfette condizioni, quindi adottate abitudini di lavaggio e manutenzione adeguate.

Impostazioni privacy