Pavimenti d’epoca: ecco i trucchi per renderli moderni rispettando la loro storia

Hai pavimenti d’epoca in casa e non vuoi cambiarli? Ecco i trucchetti per renderli moderni rispettando la loro storia.

Arredare la propria casa non è mai un’impresa semplice, soprattutto quando non è appena stata costruita, ma al suo interno vivevano precedentemente altre persone. L’acquisto di una casa già vissuta può essere un dato negativo, se si desidera rifare tutto da capo iniziando dalle pareti, o un dato positivo, se si desidera lasciare al suo interno oggetti datati che però possono piacerci ed entrare in ottimo contatto con il resto dell’arredamento. Questo potrebbe essere il caso dei pavimenti d’epoca.

Dunque, se non abbiamo intenzione di cambiarli, possiamo renderli del tutto moderni rispettando ugualmente la loro storia, mettendo in pratica piccoli e semplici trucchetti. Vediamoli insieme di seguito.

Pavimenti d’epoca? Ecco come renderli moderni

Molto spesso può capitare che la nonna o una zia lontana ci lasci in eredità la propria casa, o addirittura il proprio palazzo in cui è vissuta per molti anni. Si sa che, ovviamente, una casa del genere avrà al suo interno un arredamento piuttosto ‘vecchio’ e per molti aspetti classico, i bagni dovranno essere cambiati perché magari colorati ed i pavimenti rispecchieranno l’epoca in cui la casa è stata acquistata. Se di tutto ciò che abbiamo all’interno di questo appartamento, desideriamo lasciare integro solo il pavimento, perché ci piace, dobbiamo seguire alcuni trucchetti.

Si presuppone che, ad oggi, i giovani sposi o la giovane coppia che andrà ad abitare in quel luogo, opti per un arredamento piuttosto moderno, stilizzato e semplice. Come poterlo unire alla perfezione al pavimento, senza creare enormi contrasti?

pavimenti d'epoca moderni
Rendere i pavimenti d’epoca moderni (Designmag.it)

La prima cosa da cui partire è il colore delle pareti. Si sa, nel momento in cui si entra in una nuova casa, le pareti hanno sempre bisogno di una rinfrescata. Quindi se abbiamo dei pavimenti piuttosto datati, con dei colori diversi dai neutri e magari anche con qualche stampa all’interno, dobbiamo optare per colori neutri: tortora, bianco, beige, crema e grigio chiaro. In questo modo non saranno un pugno nell’occhio e risalteranno i pavimenti (se è quello il nostro obiettivo).

Secondo punto da prendere in considerazione è l’arredamento. Quest’ultimo deve essere liscio e semplice, moderno, ma con linee dritte, nulla di particolarmente stilizzato. Soffermarsi sulla sontuosità dei mobili acquistati sarà necessario se li si desidera abbinare a quel determinato pavimento.

Infine, terzo ed ultimo punto, i lampadari. Quest’ultimi dovranno essere moderni e minimalisti, utili per creare un’illuminazione adeguata, senza dimenticare per questo lo stile e l’autenticità. Insomma, se seguirete questi consigli, la vostra casa sarà meravigliosa!

Impostazioni privacy