Parquet, c’è ancora qualcosa che non sai su come lucidarlo: questi consigli ti faranno ricredere su tutto

Il parquet è un meraviglioso elemento di arredo ma deve essere curato con grande attenzione: tutti i metodi per lucidarlo a regola d’arte.

La manutenzione del parquet dev’essere regolare ma soprattutto appropriata, cioè rispettosa delle caratteristiche e della delicatezza di questo materiale. Questo significa che alla pulizia quotidiana del pavimento in parquet, che va eseguita con stracci di lana, scope elettriche o aspirapolveri, si deve alternare regolarmente una pulizia più accurata che sia in grado di rimuovere le macchie e le sostanze che si sono depositate nei piccoli fori o nelle giunture tra un listello e l’altro.

Su lassi di tempi più lunghi è anche necessario eseguire una lucidatura a mano o a macchina allo scopo di mantenere inalterato l’aspetto del parquet ma anche la sua resistenza all’usura.

Tutti i segreti per pulire e lucidare il parquet

La prima cosa da tener presente quando si tratta di curare un parquet è che la scelta del detergente è fondamentale. Il motivo è che detergenti troppo aggressivi possono opacizzare o macchiare irrimediabilmente il pavimento e questo comporterebbe la necessità di sostenere spese anche onerose per il suo restauro.

lucidare parquet fai da te
Un panno di lana è perfetto per lucidare il parquet (designmag.it)

I detergenti migliori per lavare il parquet sono detergenti delicati o neutri, formulati apposta per essere utilizzati su superfici delicate come cotto e parquet. Anche quando si utilizzano detergenti appositi, però, è importante utilizzarne piccole quantità e non versarle mai direttamente sul parquet. La strategia più sicura consiste nel miscelare i detergenti in acqua tiepida o calda per aumentarne il potere pulente senza rovinare il parquet.

Per quanto riguarda invece la lucidatura, si può eseguire serenamente a mano e con prodotti naturali se il parquet è in buone condizioni e non necessita di interventi molto significativi.

Per la lucidatura a mano è possibile utilizzare un panno di lana leggermente imbevuto di olio di oliva, in grado di nutrire il legno in profondità e lucidarne la superficie con un solo passaggio. Una buona alternativa è la cera d’api, perfetta perché assolutamente naturale, atossica ed ecosostenibile, che andrà sempre stesa servendosi di un panno di lana.

Se purtroppo il parquet è molto rovinato dall’usura potrebbe essere necessario piallarlo per eliminare lo strato superficiale danneggiato e far emergere quello sottostante ancora nuovo. Prima di procedere a un trattamento così invasivo, però, si potrebbe tentare un approccio più superficiale acquistando un polish, un prodotto da applicare come una cera ma in grado di rivitalizzare il legno e creare un film protettivo, particolarmente adatto a essere utilizzato su parquet verniciati.

Impostazioni privacy