Padelle annerite, basta comprare prodotti costosi: la soluzione si trova già nella tua cucina

Il nostro alleato per la pulizia di pentole e di padelle annerite o con residui di bruciatura ce lo abbiamo tutti in casa, ma bisogna sapere come utilizzarlo.

A lungo andare pentole e padelle tendono a presentare segni di bruciatura sia all’interno sia all’esterno. A volte rimuovere questi segni diventa molto complicato e quindi rinunciamo a farlo per paura di danneggiare le pentole con metodi di pulizia aggressivi. Il risultato è che continuiamo a utilizzare pentole teoricamente nuove ma che appaiono vecchie e rovinate.

Per ovviare al problema il modo migliore è utilizzare metodi naturali e poco aggressivi che ci permetteranno di pulire a fondo pentole e padelle senza però rovinarle e senza utilizzare prodotti chimici che potrebbero risultare tossici.

Eliminare i segni di bruciatura dalle padelle con il sale: tutti i metodi

Per eliminare i segni di bruciatura sul fondo esterno di padelle di ogni tipo si potrà utilizzare una pasta realizzata con sale fino e una goccia di detersivo per piatti. Questa pasta andrà utilizzata come una comune pasta abrasiva, cioè strofinandola con le mani sul fondo assolutamente senz’acqua, che scioglierebbe il sale all’istante. Il consiglio è quello di utilizzare dei guanti di gomma da cucina mentre si esegue quest’operazione, per evitare di graffiarsi i polpastrelli.

metodo naturale pulire padelle bruciate
Le padelle antiaderenti vanno pulite con delicatezza – designmag.it

Per eliminare i residui di cibo dall’interno delle padelle antiaderenti, invece, è assolutamente sconsigliato utilizzare paste abrasive e retine, che potrebbero danneggiare il rivestimento. Per eliminare correttamente i residui di cibo dall’interno di questo tipo di padelle si potrà invece realizzare una soluzione di acqua sale fino e aceto da portare a ebollizione all’interno della padella stessa. Una volta arrivata l’acqua ad ebollizione si potrà semplicemente spegnere la fiamma e lasciare l’acqua bollente nella padella il tempo necessario ad ammorbidire lo sporco incrostato e poterlo poi rimuovere facilmente con una spugna.

Anche per quanto riguarda le padelle di ceramica, l’ideale è non utilizzare spugne e paste abrasive per evitare di graffiare la superficie interna della padella. Anche in questo caso si consiglia di lasciare la padella sporca in ammollo in acqua bollente e sale o acqua bollente e bicarbonato di sodio prima di procedere a rimuovere lo sporco con una spugna abrasiva.

Se si tratta di padelle d’acciaio, come quelle che si utilizzano nella ristorazione, si potrà utilizzare il sale grosso sia all’interno sia all’esterno di esse. Per quanto riguarda la pulizia dell’interno delle padelle bisognerà utilizzare il sale grosso sulla padella ancora tiepida, sfregandolo all’interno della stessa per rimuovere con la sua azione abrasiva tutti i residui di cibo. Il sale, così come anche il bicarbonato, potrà essere utilizzato anche all’esterno della padella per rimuovere le macchie di bruciato più resistenti.

Impostazioni privacy