Non hai l’asciugatrice? Puoi comunque asciugare il bucato in un lampo in inverno: il trucco che ti fa risparmiare tempo e fatica

Asciugare il bucato velocemente e senza asciugatrice si può: il trucco geniale per risparmiare sulla bolletta e non avere umidità in casa.

Asciugare il bucato in inverno può essere un vero problema, soprattutto se non possediamo un’asciugatrice e non possiamo stendere il bucato all’esterno dell’abitazione. In questa stagione, infatti, non possiamo tenere le finestre aperte per far entrare il sole e l’aria calda dell’esterno, quindi l’umidità sprigionata dai panni bagnati si accumula in casa favorendo la formazione di muffe.

Oltre a questo, avere sempre l’ingombro dello stendino in giro per la casa per molti giorni, perché gli abiti impiegano una vita ad asciugarsi è davvero molto scomodo, soprattutto nelle case piccole o in cui c’è comunque poco spazio per disporre lo stendino.

Fortunatamente c’è un trucco semplicissimo e a costo zero per velocizzare l’asciugatura del bucato in inverno, anche se non possediamo l’asciugatrice.

Asciugare il bucato in inverno senza asciugatrice: basta un attimo

Come sappiamo, al termine di un ciclo di lavaggio tutte le lavatrici eseguono la centrifuga allo scopo di espellere l’acqua dai tessuti appena lavati. Naturalmente è possibile regolare la velocità e la durata della centrifuga sulla base del tipo di tessuto che intendiamo strizzare, quindi sarà possibile strizzare anche i tessuti più delicati senza rischiare di rovinarli.

asciugare bucato senza asciugatrice
Basta anche un panno in microfibra (designmag.it)

Al termine di una centrifuga, però, il bucato è ancora bagnato perché una centrifuga non può espellere completamente l’acqua contenuta all’interno degli abiti. Per velocizzare il processo di asciugatura del bucato si dovrebbe, quindi, riuscire ad assorbire anche quell’acqua residua, ma come fare?

Il trucco è semplicissimo: basterà utilizzare un vecchio asciugamani di spugna e inserirlo nel cestello pulito e soprattutto completamente asciutto. Dopo aver inserito l’asciugamani nel cestello bisognerà avviare un nuovo ciclo di centrifuga, esattamente lo stesso che la lavatrice ha appena terminato di eseguire. Mentre il cestello girerà l’asciugamano entrerà in contatto con gli altri tessuti assorbirà gran parte dell’acqua in essi ancora contenuta.

A questo scopo è necessario utilizzare asciugamani in spugna o in microfibra: si tratta di tessuti dal grande potere assorbente e che, quindi, assorbono grandi quantità d’acqua velocemente. Una volta terminato il ciclo di centrifuga non rimarrà che stendere il bucato: ci renderemo conto che, mentre il bucato è molto più asciutto di quanto fosse prima, l’asciugamano sarà più o meno bagnato.  L’unico svantaggio da tenere presente, quando si utilizza questa tecnica, è che gli abiti sottoposti alla strizzatura intensa tendono a formare molte pieghe e ad apparire stropicciati: per questo motivo è molto meglio stenderli subito.

Impostazioni privacy