Mutui 2024: anche se non paghi puoi evitare il pignoramento, pochissimi conoscono la normativa

Mutui 2024, da oggi puoi evitare il pignoramento anche se non paghi le rate: ecco come fare grazie a questa normativa.

Quando ci si trova in difficoltà a pagare le rate del mutuo entro le date concordate, la banca può richiedere il recupero crediti attraverso diverse metodiche che vanno dal sollecito oltre i 30 giorni di ritardo, alla segnalazione e registrazione come cattivo pagatore. Tutto ciò fino ad arrivare al pignoramento tramite la vendita all’asta della casa se le rate non saldate siano più di 18.

Ma ciò non vuol dire che se si hanno difficoltà a pagare il mutuo, la casa sia del tutto pignorabile o persa. Vi sono infatti delle soluzioni alternative alla messa all’asta della casa. Dunque, se ti trovi in questo caso e ti stai chiedendo come evitare il pignoramento, sei nel posto giusto. Ecco spiegato come fare per evitare il pignoramento della casa a causa del mutuo non pagato.

Ecco come evitare il pignoramento se non paghi la rata del mutuo

Se ti  trovi in una situazione simile e stai per rischiare il pignoramento, leggi attentamente ciò che stiamo per rivelarti. Potresti così salvarti da un probabile pignoramento. Inoltre ti invitiamo a fare i dovuti calcoli delle varie entrate e uscite prima di richiedere un mutuo, un finanziamento o un prestito così da non rischiare successivamente di ritrovarti in spiacevoli situazioni.

Ecco come riuscire ad evitare il pignoramento
Mutui 2024: ecco come salvarti dal pignoramento – designmag.it

Per evitare il pignoramento della propria casa quando non si riesce a pagare il mutuo, ci sono delle alternative quali:

  • Sospensione del mutuo: lo si può sospendere grazie l’accesso al fondo di solidarietà per i mutui prima casa.
  •  Vendita della casa con passaggio del mutuo: grazie a questa soluzione puoi vendere sia la casa e passare il mutuo in carico al nuovo acquirente.
  •  Conversione del pignoramento: puoi certamente richiedere la conversione del pignoramento tramite il versamento di un sesto dell’importo del debito dovuto ai creditori. Se tale richiesta viene approvata, il debito deve essere pagato entro e non oltre 48 mesi.
  •  Gestione della crisi: in caso di sovra indebitamento, un Organismo di Composizione della Crisi può trovare una soluzione più adatta insieme all’Autorità giudiziaria.
  •  Saldo e stralcio: il saldo e stralcio consiste nella vendita stragiudiziale del bene pignorato per evitarne la messa all’asta. La compravendita avverrà con la mediazione di professionisti.

Questo dunque è tutto quello che c’è da sapere in merito a tale situazione ma per ulteriori informazioni e dettagli puoi rivolgerti a dei professionisti del settore.

Impostazioni privacy