Molti le stanno trovando nei giardini e sui terrazzi: cosa sono e perché rappresentano un grave pericolo

Sono ormai in molti a trovare qualcosa di inaspettato nei giardini e sui terrazzi. Fai attenzione al pericolo che rappresenta. 

Per chi possiede un giardino di cui va orgoglioso o ama decorare con un po’ di verde  il terrazzo verificare la salute delle piante con costanza è la prima regola. In estate in particolare serve avere attenzione perché fra l’afa e l’umidità oltre alla temperature torride è facile che queste soffrano. Se le piante si indeboliscono inoltre diventano più vulnerabili anche agli attacchi dei parassiti.

Elencare tutti i nemici delle piante sarebbe lungo, anche se quelli a cui siamo più abituati sono gli afidi e le cocciniglie. Nel caso di questi due insetti, individuare un’infestazione non è difficile, ma esistono altri parassiti che invece sono meno conosciuti e quindi più difficili da trovare in tempo. Anzi, i primi segni della loro presenza spesso vengono ignorati.

Il pericolo nei giardini e sui terrazzi

In questi giorni più di qualche giardiniere dilettante ha notato sugli steli del prato o sui tronchi degli alberi qualcosa di insolito. Si tratta di piccoli agglomerati di sfere color rosa intenso, che a prima vista ricordano vagamente la gelatina alimentare. Per quanto abbiano un bel colore però si tratta di un segno della presenza della lumaca mela, un parassita delle piante.

le uova di lumaca sono un grave di pericolo
Le piccole uova rosa della lumaca mela sono un segnale di pericolo per il giardino. – (designmag.it)

Questo gasteropode depone una grossa quantità di uova che resistono bene alla disidratazione e alle alte temperature. In caso se ne trovino non basta però rimuoverle o gettarle via ma occorre contattare al più presto il Servizio Fitosanitario Regionale. La lumaca mela infatti è molto pericolose per diverse colture e per questo si cerca di monitorare le sue aree di diffusione.

Uno dei motivi per cui desta tanta preoccupazione è che non si tratta di un gasteropode endemico, bensì di una specie aliena proveniente dal Sud America. Come per altri parassiti importati da altri continenti non ha predatori e si diffonde perciò in modo molto più rapido qui da noi. La femmina depone centinaia di uova, che si sviluppano in tempo breve.

La lumaca mela si nutre di diversi tipi di piante, da quelle acquatiche alle specie agricole come il riso o il mais, ma possono resistere diverso tempo senza cibo. Ogni esemplare adulto si presenta di lunghezza compresa fra i 6 e gli 8 cm e ha un guscio particolare che ricorda vagamente la forma di una mela, da cui il nome.

Impostazioni privacy