Isolare casa con il cappotto termico costa troppo? 5 idee per ottenere lo stesso risultato risparmiando

alternative cappotto termico

Si può scegliere tra varie strategie di isolamento termico - designmag.it

Il cappotto termico non è l’unica soluzione efficace per isolare una casa: 5 metodi alternativi, meno costosi e molto più veloci.

Isolare un’abitazione è la scelta migliore per evitare sprechi energetici e migliorare il microclima al suo interno. Purtroppo però il cappotto termico, che è di certo la soluzione più efficace in assoluto, non è sempre un’opzione percorribile.

Gli ostacoli a un intervento del genere possono essere diversi: in prima battuta si tratta di un lavoro che interessa tutto il condominio e quindi deve essere approvato dall’assemblea. Qualora, per qualsiasi motivo, l’assemblea non esprimesse abbastanza voti per approvarlo, l’intervento non poterebbe essere eseguito. In secondo luogo, anche se l’assemblea volesse eseguire il lavoro, si tratta comunque di un intervento molto costoso, per il quale i fondi a disposizione della cassa condominiale potrebbero non bastare.

Come si fa in questi casi? Non è necessario rinunciare del tutto a isolare la propria abitazione: basterà semplicemente scegliere tecniche di isolamento termico meno invasive, che possano essere eseguite anche su una singola unità abitativa.

5 Alternative al cappotto termico

INSUFFLAGGIO – Questa operazione consiste nell’iniettare materiale isolante nell’intercapedine dei muri, in maniera da creare una barriera contro il freddo senza alterare gli spessori dei muri e quindi i volumi interni o esterni di un’abitazione. Si utilizza a questo scopo lana di vetro, fiocchi di cellulosa o schiuma poliuretanica. L’operazione è semplice e veloce: basta fare dei fori nei muri e iniettare il materiale isolante, che si espanderà nello spazio vuoto.

alternative cappotto termico

Esempio di pannelli isolanti – designmag.it

RASANTE TERMICO PER INTERNO – Il rasante termico è un prodotto che va applicato direttamente sulla parete prima della pittura o dopo aver rimosso la pittura preesistente. Svilupperà uno spessore di pochi millimetri, quindi praticamente impercettibile, ma sarà in grado di procurare un buon isolamento termico diminuendo sensibilmente anche la formazione di condensa.

INTONACO TERMICO DA INTERNO O DA ESTERNO – Questo prodotto funziona come il rasante ma naturalmente viene applicato come un intonaco, richiedendo quindi la formazione di uno strato di diversi centimetri che andranno ad alterare le misure degli ambienti. Il prodotto può essere dato all’interno o all’esterno dell’abitazione o su entrambi i lati del muro per un risultato ancora più efficace.

PANNELLI ISOLANTI A BASSO SPESSORE – Si tratta di una soluzione adatta tanto all’esterno quanto all’interno di un’abitazione e consiste nell’applicazione di sottili pannelli isolanti in materiale ignifugo e traspirante. Questi pannelli, applicabili sia all’interno che all’esterno di una struttura, sono una valida alternativa quando si tratta di isolare muri privi di intercapedine.

MATTONI ISOLANTI – Infine, per evitare alla radice il problema di dover isolare una costruzione dopo che è stata costruita, si può ricorrere ai mattoni isolanti al principio della sua realizzazione. Si tratta di mattoni cavi che vengono riempiti di materiale biologico isolante come ad esempio la canapa, che impedisce o comunque limita moltissimo la dispersione termica.

avatar autore

Parole di Olga Luce