In Italia esistono le case dei Puffi, dove si trovano e chi ci abita

Case puffi Milano

Lo sapevi che in Italia esistono le case dei Puffi? - designmag.it

Le case dei Puffi esistono davvero: ecco dove trovarle in Italia, in pieno centro. Sono antiche e sono bellissime. 

Ve li ricordate voi i puffi? Loro, quelli tutti blu che vivevano immersi nella natura. Quelli che Gargamella voleva uccidere a tutti i costi. Quelli che la gatta Birba rincorreva a tutti i costi ma non riusciva mai ad acchiappare. I puffi vivevano in armonia in piccoli villaggi ricavati nelle foreste. Da bambino, chi ha conosciuto i protagonisti di questo bellissimo cartone animato anni 90, almeno una volta ha sognato di vivere con uno di loro. 

Ognuno di noi, da piccolo, aveva un puffo preferito con il quale avrebbe voluto giocare. Restare con lui in mezzo alla natura, abitare con lui nelle loro case a forma di fungo. I puffi insegnavano ai bambini ad amare la natura nel senso più reale del termine. Utilizzare la natura per vivere attraverso di essa, senza però dimenticare di rispettarla. Era questo il segreto dietro ai puffi, ed era questo che rendeva quel cartone animato cosi speciale.

Case dei Puffi a Milano: ecco dove sono

Chiunque ami davvero la natura avrebbe voluto vivere come i puffi, almeno per un po’. Se ti dicessi che questo sogno può essere in parte realizzato? In Italia c’è un’ intera zona di una grande città fatta di case a forma di fungo, proprio come quelle dei puffi. Le case sono antiche, progettate dopo la seconda guerra mondiale. Il loro scopo era quello di cercare di ripopolare un quartiere fino ad allora scarno, che sarebbe dovuto trasformarsi in un luogo popolare ma innovativo.

Case Puffi Milano

Ecco come sono le originali Case dei Puffi- Fonte Instagram-designmag.it

Le case a Igloo di Milano, situate nel quartiere Maggiolana, erano inizialmente 12. Erano idea di un giovane architetto, che aveva progettato questa zona proprio come un piccolo villaggio, in cui le case erano disposte a volta, vicinissime l’una all’altra. Alcune delle case create in questo piccolo villaggio, poi, erano realizzate proprio a forma di fungo.

In una parte bassa e più stretta, accessibile solo dal basso, c’erano solo una cantina e una piccola taverna. Nella cappella del fungo, poi, eras presente l’abitazione vera e propria, composta da due camere una cucina e un bagno. Oggi le case dei puffi rimaste a Milano sono solo 8 e sono visitabili solo dall’esterno. Come sarebbe stato abitarci nessuno lo ha mai saputo davvero, ma dobbiamo ammettere che l’idea di design era decisamente originale. Quasi quanto quella del cartone animato.

E tu, vorresti vedere le case dei Puffi? Corri a Milano.

avatar autore

Parole di Angela Avallone