Imu, c'è tempo sino al 18 dicembre per richiedere le esenzioni: a chi spettano

IMU: scadenza del saldo a dicembre

Saldo IMU chi deve pagarlo e chi è esente-designmag.it

Il 18 dicembre è il termine ultimo per il pagamento del saldo IMU. Controlla se sei tra quelli che possono chiedere l’esenzione.

L’IMU ovvero Imposta Municipale Unica è in scadenza in questo mese, esattamente il 18 dicembre. Bisogna pagare entro quel giorno il saldo dell’importo dovuto, l’acconto è stato già dato a giugno. È una tassa sugli immobili necessaria ai Comuni per fare cassa e implementare i servizi ai cittadini mai sufficienti per altro! Come tutte le imposte è giusto  e doveroso pagarla, ricordiamo anche che  le sanzioni sono molto salate!

Ogni comune ha un coefficiente diverso per calcolarla, nelle grandi città o nei comuni molto turistici è alto: a parità di metri quadri ovviamente un immobile in centro a Milano avrà un IMU molto più alta che in comuni più piccoli. Con questo saldo di fine anno entreranno nelle casse dello Stato e dei Comuni circa 10 miliardi di euro. L’IMU viene calcolata su immobili, fabbricati, terreni agricoli, aree fabbricabili e i relativi proprietari devono pagarla. Questa tassa ha sostituito dal 2021 la vecchia ICI, sempre sulla proprietà degli immobili, cambiando il metodo di conteggio.

 IMU: vediamo insieme come viene calcolata e chi può usufruire dell’esenzione.

L’aliquota, stabilita dallo Stato e dai Comuni di riferimento, deve essere moltiplicata per il valore dell’immobile o del bene iscritto al catasto; la percentuale dei Comuni è deliberata dal Consiglio Comunale. Lo Stato dà un’aliquota ordinaria che è pari allo 0,86% ma può venire aumentata dai comuni sino ad 1,06%. I comuni hanno facoltà, comunque,  anche di diminuirla al di sotto di quella stabilita dallo Stato o addirittura azzerarla. Chi possiede un’abitazione principale di lusso ha un’aliquota speciale dello 0,5%, anche in questo caso però i Comuni possono variarla.

Chi deve pagare il saldo dell'IMU e chi è invece esente

Controlla se sei tra le categorie esenti dal pagamento dell’IMU-designmag.it

Il pagamento dell’IMU deve essere fatto tramite un modello specifico che si chiama F24, l’acconto verrà dato entro il 16 giugno (50%) e i saldo rimanente il 16 dicembre, quest’anno il 18 perché il 16 è giorno festivo. Il pagamento può essere effettuato tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate oppure tramite posta o Caaf, ricordiamoci in questo caso di conservare la ricevuta. Vediamo invece chi è esente dal pagamento dell’imposta, ecco le categorie esenti:

  • I proprietari di abitazione unica principale, il luogo in cui si risiede. Le case di lusso e le seconde case pagano invece l’IMU
  • Gli alloggi sociali e le case popolari
  • La casa che viene assegnata al coniuge dopo una separazione legale
  • L’immobile posseduto e non locato da Forze Armate, polizia, vigili del fuoco e altre categorie professionali
  • L’immobile unico posseduto da cittadini italiani residenti all’estero, purché non sia locato o dato in comodato d’uso
  • Gli immobili occupati abusivamente
  • Le abitazioni di certi comuni colpiti da calamità naturali
  • Gli immobili dell’Accademia Nazionale dei Lincei.
avatar autore

Parole di Diana Martinese