Il proprietario può entrare in un casa che ha affittato? La risposta

Il proprietario della casa in cui si vive può entrare dentro l’appartamento quando è affittato? La risposta forse non è quella che si aspetta.

Partiamo dal presupposto che una volta che una casa viene affittata in modo regolare e quindi con un contratto di locazione, poi registrato all’Agenzia delle Entrate, rientra nella disponibilità dell’inquilino al 100%. Eppure, può succedere che in alcuni casi, i proprietari vogliano visitare la casa per vedere in che condizione si trova e quindi decidere di fare delle visite a sorpresa.

La prima cosa da tenere a mente, è che la legge parla chiaro: qualsiasi visita deve sempre essere concordata tra inquilino e proprietario, con un preavviso abbastanza ampio, in nessun caso ci si può presentare davanti alla porta senza avvisare. Il proprietario non può entrare nell’immobile neanche usando il mazzo di chiavi rimaste in suo possesso.

In quali casi il proprietario può fare visita al proprio affittuario?

Quindi, la prima cosa da tenere a mente è che il proprietario può controllare periodicamente lo stato dell’immobile che ha affittato anche per vedere se l’inquilino si comporta in modo corretto. Forse non tutti lo sanno, ma in alcuni casi, il contratto di locazione al suo interno ha delle clausole che sanciscono proprio questo punto. Affitto: quando il proprietario può fare visitaIl proprietario non può entrare nella casa affittata senza permesso -designmag.it

È chiaro che la visita deve sempre essere concordata con l’inquilino con un preavviso ragionevole. Quando un contratto di locazione sta per scadere, e non è previsto il rinnovo, la legge offre al proprietario dell’immobile la possibilità di organizzare visite da parte di terzi. Anche questo aspetto normalmente è contenuto in specifiche clausole presenti nel contratto stesso.

Ovviamente anche le visite devono essere pattuite per un giorno a settimana e con la disponibilità dell’inquilino di mettere a disposizione la casa per almeno due ore.

Se il proprietario di casa entra senza il permesso, in questo caso commette un reato, si tratta infatti a tutti gli effetti di una violazione di domicilio. Il proprietario può entrare dentro casa senza il permesso dell’inquilino, solo nel caso in cui ci siano:

  • pericoli imminenti che possono mettere a repentaglio la vita e la salute di persone
  • rischio di danni ai locali;
  • esecuzione di  lavori di ristrutturazione necessari al mantenimento dell’immobile e alla sicurezza di terzi.

Nel caso in cui l’inquilino invece ostacola l’ingresso all’appartamento, impedendo al proprietario di fare visita, è lui che risulta inadempiente rispetto anche agli eventuali accordi che sono stati scritti nel contratto.

Impostazioni privacy