I 3 segnali che le tue piante soffrono: se li conosci avrai poi piante meravigliose

Le piante che soffrono si riconoscono grazie a 3 segnali che non tutti sanno riconoscere: in questo modo darai un grande aiuto alla natura.

Contornare la propria casa di varie piante garantisce all’ambiente un’aria sempre nuova e pulita. Va però data la giusta attenzione anche se non è sempre possibile. Capita infatti di vedere le piante morire da un giorno all’altro, lasciando una certa perplessità sull’accaduto. Per evitare questo spiacevole epilogo diventa vitale conoscere alcuni segnali.

Le piante tendono a mostrare se qualcosa non va per il verso giusto. Ci sono dei piccoli segnali che vanno osservati da vicino per comprendere l’eventuale carenza. Solo in questo modo potremmo intervenire per ridare alle piante una linfa nuova e un aspetto decisamente meraviglioso. Cerchiamo di scoprire insieme come salvaguardare questo tipo di prodotto.

Le piante soffrono? Questi 3 segnali sono inequivocabili

Ogni pianta presente nel nostro appartamento deve essere guardata da vicino per capire se qualcosa non va. Solo in questo modo si capirà se serve di più luce o ombra, maggiore acqua e umidità oppure altri aspetti tipici di ogni pianta d’appartamento. Nel momento in cui la osserviamo dobbiamo avere ben in mente 3 determinati segnali, questi sono:

Come far ritornare a splendere le piante
Come curare al meglio le piante d’appartamento – Designmag.it
  • Il primo segnale è quello in cui la pianta mostra dei fusti lunghi o si presenta sproporzionata e irregolare. In questo caso potrebbe aver bisogno di più luce. Il fusto tende ad allungarsi proprio perché sente il bisogno di accogliere i raggi solari;
  • Il secondo segnale mette in evidenza le foglie gialle. In questo caso le radici della pianta potrebbero essere troppo innaffiate ed è per questo che rischiano di marcire. Procediamo con un igrometro per valutare il livello di umidità in profondità. Se invece abbiamo una pianta tropicale con foglie marroni, gialle o secche vuole dire che manca la giusta umidità. Qui si può valutare di accendere un umidificatore;
  • Il terzo e ultimo segnale è quando la pianta non presenta fiori o ne ha una quantità bassa. Questo vuol dire che c’è uno squilibrio di sostanza nutrienti. L’indicazione è quella di ridurre l’uso del prodotto fertilizzante.

Facendo attenzione a questi segnali potremmo ritornare ad avere in casa delle piante straordinarie sotto il profilo estetico. Oltre alla giusta cura possiamo considerare l’acquisto di altre piante, come quelle che prosperano al buio. Qui ci sono degli esemplari da interno che in condizioni di scarsa illuminazione regalano un grandissimo risultato.

Impostazioni privacy