Fughe delle piastrelle sporche: butta l’aceto e il bicarbonato! L’unica soluzione è questa (e nessuno la conosce)

Pulire le piastrelle sporche può diventare un’ardua sfida e aceto e bicarbonato non sono sempre sufficienti, c’è solo una soluzione.

Lo sporco tende ad annidarsi facilmente tra le mattonelle, soprattutto in spazi come la cucina e il bagno dove ovviamente il problema riguarda sia la pavimentazione che le piastrelle a parete. La pulizia periodica diventa quindi fondamentale e va fatta con cura.

Tra i rimedi della nonna più funzionali figurano sicuramente aceto e bicarbonato che sono molto apprezzati, ma è pur vero che bisogna sempre applicare un bel po’ di olio di gomito per arrivare al risultato finale e quindi riuscire a lucidare il tutto, rimuovere i segni neri e avere mattonelle pulite.

Come pulire le fughe delle piastrelle con un trucco

Trattandosi di uno spazio molto stretto e di un materiale particolarmente poroso è facile che lo sporco si possa annidare, che vi siano muffa e batteri che causano quel colore nero intenso, ovviamente ci sono anche gli spazzoloni della nonna con cui in passato si andavano a pulire accuratamente le mattonelle ma anche le fughe, tuttavia è un lavoro molto faticoso.

fughe piastrelle sporche soluzione
Come pulire velocemente le piastrelle e le fughe (designmag.it)

Per effettuare una pulizia completa e anche con il minimo sforzo basta adoperare due semplici ingredienti ovvero la fecola di patate e l’acqua ossigenata. Questi vanno misurati e utilizzati in base all’estensione del luogo da trattare e, chiaramente, in base a quanto sia effettivamente sporco. Si può considerare una proporzione di 1 a 3 per avere un buon risultato finale.

Una volta preparato il composto questo va fatto agire direttamente sulla superficie ma deve essere collocato per almeno un’ora per fare effetto quindi si può pensare di depositarlo la sera prima di andare a letto affinché abbia tempo durante la notte di poter dare un ottimo risultato finale. Una volta pronto basta solo passare un panno bagnato e procedere alla regolare pulizia.

Le fughe saranno letteralmente sbiancate, quindi non ci sarà bisogno di grattare, applicare prodotti chimici o altro perché appariranno naturalmente pulite. In questo modo non solo le pulizie saranno più semplici da gestire ma anche meno costose e soprattutto non sarà necessario utilizzare prodotti chimici dal forte odore che potrebbero risultare particolarmente fastidiosi.

Questo non vuol dire bandire aceto, bicarbonato, sale e limone ma considerare che questi sono sicuramente efficaci ma che ci sono anche altri prodotti naturali che possono dare ottimi risultati, come in questo caso, e che si può fare un buon lavoro anche sulla mattonella così da pulire in una sola volta, tutto.

Impostazioni privacy