Feng Shui, come applicarlo alla propria casa per aumentare il benessere mentale

Feng Shui se vuoi stare bene, attualo se desideri essere felice con tutto te stesso: non è moda, ma una filosofia di vita che salva l’anima!

Energie, ordine di spazio e tempo, fusione dell’anima con corpo, mente e ambiente, è tutto ciò che contraddistingue il Feng Shui, ma non solo. Questa filosofia di vita è molto altro, conoscerla, approfondirne gli aspetti, ed attuarla, potrebbe diventare quello stile che finalmente rigenera il tuo spirito. Quante volte ci si sente estromessi dalla realtà? Proprio come se quest’ultima non facesse parte di sé stessi. Come se ci si sentisse sempre un passo oltre la vera essenza delle cose. Ebbene, forse non lo sai, ma applicare questa metodologia di arredamento alla tua casa, il tuo tempio, potrebbe rivoluzionare tutto.

Se diciamo che la casa è un tempio, non scherziamo. E’ il tempio del corpo, come lo è la mente rispetto la fisicità, e viceversa. Tutto è legato, e se c’è una parte della vita che è slegata al resto, si può soffrire e stare male. Rilassatezza, completezza e compiutezza, sono obiettivi solidi e rigeneranti del Feng Shui, ed attuarli è possibile. Per prima cosa occorre partire dalla consapevolezza mentale di sé stessi e il mondo, dopo applicando questa filosofia antica oltre 4000 anni ed originaria della Cina, tutto apparirà differente.

Feng Shui, come realizzare il design perfetto per il benessere!

Così antica, ma tutt’oggi ancora utilizzata, anzi dovremmo dire: perfezionata. Infatti, in origine era il metodo attraverso il quale si selezionavano i posti della sepoltura, luogo di pace delle anime per eccellenza. Da qui, si è utilizzato anche per determinare la struttura delle città, palazzi reali, e poi anche le semplici case. La conseguenza immediata è un rigenerato benessere psico-fisico. Ma come si attua?

I 5 elementi che tutto determinano insieme allo ying e allo yang, sono i criteri essenziali di questa filosofia sempre più sofisticata e perfezionata in scienza. Si studia l’ambiente attraverso calcoli e formule, le quali permettono mediante le leggi della fisionomia di porre quelle condizioni in cui si può manifestare al massimo il potenziale di una determinata persona in un certo luogo. Con il passare del tempo è diventata quella scienza che misura il QI, il cosiddetto Chi, energia cosmica: punto di equilibrio tra ying e yang. Come si calcola il potenziale? Con formule e calcoli orientati a ordine e spazio, ecco che entra in gioco il design.

Le caratteristiche delle stile Feng Shui
La tua casa, il tuo tempio, prenditi cura di te- Designmag.it

Feng sta per vento e Shui sta per acqua, rappresentano cielo e terra che con la loro azione sono in grado di plasmare la vita condizionandola in maniera profonda. Ovviamente, questo riguarda tanto i luoghi, quanti i soggetti interconnessi ad essi: gli esseri viventi. Non c’è solo forza costruttiva, perché l’esistenza è anche fatta di “distruzione”, ma dentro ognuno c’è quel potenziale che può dare la forza di rinascere. La risorsa più importante è la pazienza, la quale la sia vede attuata dal vento e dall’acqua che con tolleranza e resilienza, scavano la terra finché non è plasmata secondo la propria volontà.

Questo dona armonia, il vero equilibrio del benessere. Le forme della casa, i colori e la geometria, determinano questa condizione. Se desideri questo benessere psico-fisico, inizia a constatare se la casa ha una base quadrangolare o rettangolare, questa è la forma dalla quale partire. E’ bene che le estremità delle suddetta base non siano troppo sporgenti, meglio se arrotondate e poco appuntite. Ma se è così, basta aggiungere dei mobili che agli angoli ripristinano tutta la figura.

Come arredare in stile Feng Shui
Arredare casa seguendo la filosofia Feng Shui Designmag.it

Poi la disposizione delle stanze dovrebbe seguire l’andamento e il posizionamento dei punti cardinali. L’ingresso va a Nord, mentre le aree relazionali a Sud. Considerando che si tratta di manifestazione di energie che puntano all’equilibrio, sarebbe bene attenzionare anche i materiali che ricordano i cinque elementi. Magari acquistare un acquario rende l’acqua un elemento presente in casa, stessa cosa se si pongono sculture in ferro che ricordino il metallo, le piante il legno, le candele il fuoco e vasi di pietra per la terra.

Evitare mobili appuntiti o ingombranti e guidare all’essenziale. Il letto è meglio riporlo con la testa a Nord e i piedi a Sud. E i colori? Caldi per tutte le stanze a Sud, freddi per quelle a Nord. Nello specifico, se si tratta abitatori che lavorano come liberi professionisti, avere una stanza verde situata ad Est, aiuta le facoltà mentali. Arrivati a questo punto, non senti il Feng Shui scorrere nel corpo e nella mente?

Impostazioni privacy