Eredità: il problema più grosso è chi determina il valore della casa, rischi e soluzioni

Come viene determinato il valore di un’abitazione in caso di successione di un’eredità e, soprattutto, chi se ne occupa?

Le procedure per tutto ciò che riguarda i casi di successione di una eredità sono tutt’altro che semplici e devono essere analizzate con attenzione per non incorrere in errori che potrebbero provocare discussioni o addirittura conflitti tra membri della famiglia della persona venuta a mancare. Uno dei beni di primaria importanza, insieme al patrimonio del familiare scomparso, è certamente la casa.

Una delle domande che in tantissimi si pongono in tal senso è come sia possibile stabilirne il valore nell’ambito di successione. Ma soprattutto chi si occuperà di stabilirlo. Occorre far riferimento alle normative vigenti per chiarire questo quesito. Ecco dunque come bisogna procedere.

Eredità e valore casa: chi si occupa di stabilirlo?

Stabilire il corretto e reale valore di un’abitazione è molto importante a fini fiscali, di successione o di vendita. E altrettanto importante sia capire chi è deputato a stabilirlo in caso di eredità e successione. Iniziamo col dire che per arrivare a un corretto valore della casa occorre conoscere per prima cosa il suo valore catastale, facilmente reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Ma bisogna essere anche al corrente dei valori di mercato degli immobili. Il valore catastale viene impiegato proprio per il calcolo delle imposte sulla casa da versare annualmente oltre che per le imposte relative alle eventuali successioni o donazioni.

Calcolo valore casa: tutte le variabili da considerare
Un professionista incaricato dalla banca valuterà quanto vale la casa (designmag.it)

Prima di indicare chi si occupa di stabilirlo occorre aggiungere, alle indicazioni di cui sopra, che un corretto valore di un’abitazione si ottiene sulla base di specifici criteri a cominciare dal valore di mercato, per proseguire con la superficie commerciale della casa, per finire con il valore al metro quadro e con i coefficienti di merito. Solo combinando tra loro questi dati si potrà ottenere una stima veritiera. Va da sé che si dovrà fare affidamento su un esperto in materia per ottenere calcoli corretti.

Ebbene il calcolo del valore di un’abitazione nei casi di eredità potrà essere effettuato da un perito tecnico incaricato dalla banca che si occupa della vendita della casa. Si tratta di un professionista che in primo luogo effettuerà un’attenta ispezione per poi verificare la conformità catastale e la regolarità urbanistica dell’abitazione e infine stabilirne il suo valore. Questa procedura ha inizio in seguito alla presentazione da parte degli eredi della dichiarazione di successione all’Agenzia delle Entrate. Si tratta di un documento per comunicare il passaggio, dal familiare defunto ai successori, del patrimonio.

Impostazioni privacy