Con pochi passi cambi faccia alla tua abitazione: così ti sembrerà di vivere in una casa nuova

Un semplice metodo per personalizzare gli interni di casa, sembrerà tutto nuovo dopo averlo provato

Se siete stanchi di anonime pareti bianche ma non avete né la voglia né il tempo di imbiancarle con un nuovo colore esiste un metodo molto pratico e senza rischio di sporcare casa che cambierà faccia alla vostra abitazione. Non solo si tratta della perfetta soluzione per chi non può dedicarsi troppo a lungo a questo tipo di attività.

Ma è indicata sia agli ambienti più moderni, ai quali si può conferire un tocco creativo, sia a quelli classici, nei quali optare per uno stile più tradizionale. Ecco dunque come intervenire e qual è il metodo più indicato da seguire per non commettere errori.

Come arredare casa con la carta da parati: il metodo da seguire

È con la carta da parati che la casa cambierà rapidamente aspetto regalandovi nuovi emozioni e facendo apparire gli ambienti sotto una nuova luce. Molti pensano che applicarla sia un processo complesso e lungo: in realtà è sufficiente seguire alcune semplici regole ed il risultato sarà un’applicazione accurata in tempi rapidissimi. Il primo step prevede di asportare, qualora sia presente, la vecchia carta da parati utilizzando specifici prodotti scollanti oppure è possibile, se imbiancata, levigare la vecchia vernice in modo che la colla vi aderisca meglio. Il supporto dovrà in ogni caso essere pulito e privo di tracce di umidità che andrà eventualmente trattata prima di applicare il fissativo, usando un rullo.

La procedura per applicare la carta da parati
La carta da parati è adatta sia ad ambienti classici che moderni (designmag.it)

Dopo aver rimosso interruttori e prese si potrà mescolare la colla per parati seguendo le indicazioni, per poi tracciare sul muro i segni di riferimento usando un metro ed il filo a piombo. Qualora sulla carta da parati sia presente un disegno oltre a rispettare i segni indicati sul muro bisognerà anche fare in modo che i motivi combacino tra loro. Il suggerimento è tagliare il telo dall’alto in basso e man mano si procede con la posa. Prima di posarli bisogna ovviamente stendere la colla sul muro ricordandosi di andare lievemente oltre la larghezza della carta da posare.

La posa dei teli e la rimozione dei bordi in eccesso

Il primo telo andrà posato lasciando un’eccedenza superiore di alcuni centimetri e seguendo le linee tracciate in precedenza. Andranno poi tracciate, calando il filo a piombo, le linee di riferimento sul muro così da far coincidere il telo con la nuova traccia. In sostanza il telo andrà a debordare sui muri vicini; a questo punto si procede con l’adesione partendo sempre dal centro e andando verso le estremità per far uscire i residui di aria mediante l’uso di una spatola rigida o una spazzola da tappezziere. Solo a questo punto si potranno rimuovere le eccedenze usando un taglierino. Dopo aver posato il secondo telo sarà importante passare sulla giunzione tra le due carte da parati, il rullo in gomma per parati ed una spugna umida per togliere l’eccesso di colla. L’ultima fase consiste nell’effettuare gli altri tagli, sugli angoli interno ed esterni dei muri ed insistendo con la spatola nelle zone più ostiche come gli angoli orizzontali. Importante è la posa dell’ultimo telo che andrà sovrapposto al precedente già incollato per poi tagliare sulla sovrapposizione verticalmente e rimuovere i due ritagli.

Impostazioni privacy