Come posare un pavimento in laminato passo dopo passo

Una breve guida per posare in autonomia un pavimento laminato flottante e rinnovare casa senza spendere una fortuna

da , il

    Come posare un pavimento in laminato passo dopo passo

    Avete voglia di cambiare il pavimento di casa senza spendere una fortuna? La buona notizia è che non solo è possibile, ma potete farlo anche senza l’aiuto di tecnico. In commercio esistono infatti varie tipologie di laminato flottante effetto legno, che potete posare direttamente sul pavimento preesistente, rinnovando completamente gli ambienti di casa. Addio vecchie piastrelle, oggi vi spieghiamo come posare un laminato flottante da soli.

    Quanto costa e dove comprarlo

    Innanzitutto, dovrete scegliere il laminato che più vi piace e si adatta agli ambienti di casa. Dal laminato effetto rovere, a quello che ricorda il pino, fino ai laminati sbiancati, non c’è che l’imbarazzo della scelta. Che scegliate Bricoman, Obi, Leroy Merlin o Ikea, l’offerta è vasta ed eterogenea, per non parlare dei prezzi assolutamente accessibili. Si va dai 5 euro ai 30 euro al mq, in base alla qualità del laminato e alla resistenza al calpestio. Ma scopriamo ora come procedere alla posa del laminato flottante.

    Prepara il fondo e la posa

    Prima di tutto, valutate la direzione di posa dei listoni, tenendo conto che disponendoli parallelamente al lato più lungo della stanza, avrete un effetto visivo più gradevole. In alternativa, potete posarli nella stessa direzione della fonte di luce.

    Poi, rimuovete il vecchio battiscopa, aspirate e lavate bene tutto. Verificate che il fondo sia piano e, se necessario, levigatelo. Una volta preparato il fondo, vi consigliamo di aprire le confezioni così che i listoni possano adattarsi al tasso di umidità delle stanza in cui saranno posati. Togliete le porte dai cardini e accorciate gli stipiti, tenendo conto dello spessore del laminato che avete scelto.

    Stendi il sottopavimento

    Una volta eseguite queste operazioni, potete stendere il sottopavimento, che aiuta a stabilizzare i listoni e a ridurre il rumore di calpestio sul pavimento. Per quanto riguarda la direzione di posa, le strisce di sottopavimento devono essere perpendicolari ai listoni. Nel caso di riscaldamento a pavimento, vi consigliamo di posare una pellicola di polietilene prima del sottopavimento.

    Inizia la posa

    Ora potete iniziare la posa. Partite dal primo listone con il maschio dalla parte del muro e poi proseguite posizionando i listoni uno dopo l’altro, per tutta la lunghezza del muro, senza fissarli. Misurate l’ultimo listone che, per ragioni di stabilità, dovrà essere lungo almeno 40 cm. Se rimangono meno di 40 cm, accorciate il primo listone.

    Eseguite i tagli su misura, considerando che su ogni lato dei listoni, a contatto con il muro, deve rimanere uno spazio di 10 mm per inserire i cunei distanziatori. Ripartite dunque dal primo listone, avendo cura di inserire il cuneo, e poi proseguite con i listoni centrali, incastrandoli via via, fino ad arrivare all’ultimo listone.

    Prosegui con le file successive

    Una volta posata la prima linea di laminato, iniziate la seconda fila con il pezzo di listone rimasto da quello che hai tagliato. In questo modo le file saranno sfalsate tra loro e l’effetto sarà ancora più piacevole. Proseguite con le altre file fino a quando non avrete coperto l’intera area.

    Realizza le finiture

    Dopo circa un’ora, togliete i cunei distanziatori, eliminate con un taglierino l’eccedenza del sottopavimento e fissate i battiscopa al muro, avendo cura di lasciare un piccolo spazio tra la superficie del nuovo pavimento e i battiscopa, per consentire la dilatazione. Infine, mettete le porte al loro posto, verificando che si aprano e chiudano senza problemi, altrimenti dovrete piallarle leggermente nella parte inferiore.