Come arredare in maniera originale la casa con le piante: non confinarle tutte all'angolo

disporre piante in casa

Come disporre le piante in casa? Ecco i migliori metodi per rendere l'arredamento originale e green - designmag.it

Non sai come posizionare le piante in casa? Ti aiutiamo noi. Abbiamo trovato dei metodi infallibili per valorizzare e sistemare le piante.

Hai la passione per il green, hai il pollice verde o ti sono state regalate delle piante e non sai come posizionarle in casa? Non preoccuparti, ci siamo noi per aiutarti in questa ardua impresa, che si rivelerà più facile di quello che immagini. Le piante donano alla casa quel tocco in più, sia che siano finte, ornamentali, grandi, piccole, medie o di qualsiasi forma e dimensione.

Avere delle piante dentro casa ha moltissimi benefici, sono ottime per la purificazione dell’aria, riducono inquinamento e rumori, aiutano a favorire la concentrazione, diminuiscono la presenza della polvere in casa, donano un tocco di stile a tutto l’arredamento dell’abitazione, rendono l’ambiente più sano e vitale, sviluppano più attenzione per lavorare e studiare in modo migliore, hanno effetti rilassanti, alterano positivamente lo stato emotivo e sono capaci di migliorare l’umore. Ora, manca solo capire dove posizionarle.

Piante in casa: come posizionarle per perfezionare l’arredamento della proprio abitazione?

Come abbiamo potuto vedere, le piante hanno moltissimi benefici, poste in casa. L’unico fattore da migliorare è cercare di capire come posizionarle, senza confinarle tutte in un angolo e senza valorizzare la loro bellezza. Abbiamo scovato dei metodi efficaci per poter metterle in risalto nella propria casa, vedrete che, con queste piccole accortezze, l’arredamento diventerà più originale, green, sostenibile, ma soprattutto bellissimo.

vasi design

Scegliere dei vasi particolari in cui porre le piante dà un tocco di stile in più (designmag.it)

Sia le piante che i vasi sono veri e propri elementi fondamentali di arredo, tuttavia è un’opzione importante e faticosa, poiché richiede una certa attenzione nella scelta sia delle piante che dei vasi. In primis, bisogna comprendere dove predisporre i vasi, quali per terra e dove, quali sopra i mobili, prendendo dei vasi che siano adatti all’arredamento già presente. Per le piante, invece, è necessario informarsi sulla cura e sulla vita della pianta, dunque, fogliame, ritmi di crescita, colori, ecc.. Altrimenti, optare per sempreverdi, cactus e felci è sempre la migliore scelta.

Chi può permettersi di farlo, che ha una stanza o uno studio da poter sfruttare in casa, può ricreare un giardino interno, posizionando le piante in quello spazio. Potrebbe anche essere il soggiorno o la camera da letto, riponendo le piante in un angolo attrezzato, in modo da appoggiarle sopra una mensola, una libreria e altre, invece, a terra. Potreste decorare il resto della stanza a tema botanico, con quadri, stampe, poster e oggetti. Una zona green, dove potersi rilassare, leggere, bere il caffè, studiare o invitare delle amiche per un thè e un po’ di gossip.

piante ai lati delle finestre e portefinestre

Posizionare delle piante ai lati delle finestre o delle portefinestre, per continuare un rapporto tra interno ed esterno (designmag.it)

Se si dispongono due piante, una per ogni lato di una porta finestra o una finestra, queste potranno ricreare un aggancio, abbattendo i limiti tra interno ed esterno. Per questa scelta, sono consigliabili delle piante che si sviluppino o crescano verso l’alto, verticalmente. Posizionarle in dei vasi, che, in base ai colori e alle decorazioni, richiamino l’arredamento dell’abitazione o della stanza.

C’è una soluzione anche per chi non ha molto spazio in casa, in modo da dare maggiore impatto e più profondità all’ambiente. Bastano solo dei pannelli o dei ganci da installare sul soffitto o sulle pareti, altrimenti un traliccio metallico da parete. Su questi, potreste appendere i vasi o intrecciare i rami di un rampicante. Un’altra idea per il poco spazio, sfruttando la verticalità, è aggiungere delle mensole, sulle quali appoggiare le piante, altrimenti, a sospensione, utilizzando il gancio appeso al soffitto, o pendenti da un soppalco. Non tutte le piante sono adatte alla sospensione, quelle a cascata sono le migliori, tra cui: il singonio, pothos, tillandsia, peperomia, senecio a collana, orchidee e alcune piante grasse.

avatar autore