Bonus elettrodomestici: perché tanti lo perdono o non lo sfruttano

Si tratta di una misura particolarmente vantaggiosa, ma di cui molti non riescono ad approfittare. Ecco come avere il bonus elettrodomestici

Il nuovo bonus mobili è una misura molto interessante che potrebbe dare una grossa mano ai contribuenti che intendono acquistare nuovi dispositivi elettronici per la propria casa.

Si tratta della possibilità di detrarre il 50% delle spese relative agli elettrodomestici, facendo domanda nel momento della compilazione del modello 730. Ma non tutti riescono ad approfittare di questa opportunità. Vediamo quindi come fare per avere il bonus elettrodomestici.

Come ottenere il bonus elettrodomestici

Con il Bonus elettrodomestici potrai detrarre fino al 50% delle spese sugli elettrodomestici. Il tetto massimo è di 5.000 euro per i costi relativi all’arredamento durante la ristrutturazione della casa. Secondo le normative, i cittadini che usufruiscono della detrazione relativa agli interventi di recupero edilizio potranno ottenere anche delle agevolazioni per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici. Tuttavia, questi dispositivi devono rientrare in specifiche classi energetiche. Nel dettaglio, i forni devono essere di classe energetica A, frigoriferi e congelatori di classe energetica F o superiori, mentre lavatrici, lavastoviglie e asciugatrici di classe energetica E o superiori. Il Bonus prevede una detrazione ripartita in dieci rate annuali di uguale importo e che ammonta al 50% delle spese relative per l’acquisto dei dispositivi.

Come ottenere il bonus
Ecco come fare domanda – designmag.it

È possibile inoltre usufruire di una detrazione nel 730 per l’acquisto di mobili. I criteri sono gli stessi per poter ottenere il bonus elettrodomestici ed è possibile utilizzarlo se si stanno effettuando in casa interventi edilizi specifici. Tra questi rientrano gli interventi di ristrutturazione, di manutenzione ordinaria o straordinaria, di risanamento o di rifacimento a seguito di eventi calamitosi. Non potranno usufruire quindi del bonus mobili ed elettrodomestici coloro che non stanno effettuando lavori di ristrutturazione o di manutenzione nella propria casa.

Per usufruire del bonus è necessario inserire le spese effettuate nel modello 730, conservando la documentazione fiscale di riferimento. I metodi di pagamento dovranno quindi essere tracciabili per dimostrare l’acquisto in fase di dichiarazione dei redditi. Nella documentazione richiesta per ottenere il bonus rientrano quindi le fatture e gli scontrini, la documentazione che indica la classe energetica dell’elettrodomestico acquistato, l’autocertificazione che indica l’utilizzo dei beni nell’immobile e le specifiche relative al periodo e alla tipologia di lavori. I suddetti acquisti devono essere riportati all’interno del Quadro E del modello 730, ovvero la sezione “oneri e spese”. Inoltre, le spese degli elettrodomestici andranno inserite nel rigo E57 del modello 730, riportando nelle colonne 1 e 3 il numero delle rate per ogni unità abitativa e nelle colonne 2 e 4 i costi per l’acquisto, nel limite di 5.000 euro.

Impostazioni privacy