Bonus, cosa cambia nel 2024? Dal Superbonus ai mutui under 36: tutte le novità

La Manovra 2024 conferma molti Bonus e ne modifica altri. Scopriamo quali saranno le occasioni da non perdere per gli italiani ad anno nuovo. 

Le famiglie e i lavoratori hanno bisogno dell’aiuto del Governo. Ecco perché la Legge di Bilancio 2024 è ricca di Bonus e agevolazioni.

Di cosa hanno bisogno gli italiani? Di stipendi e pensioni adeguate al costo della vita. Se questo non è possibile il Governo dovrà continuare ad erogare Bonus e agevolazioni per evitare che tante famiglie finiscano sotto la soglia di povertà. L’Italia si reputa un Paese civile e moderno ma c’è ancora tanta strada da fare affinché ciò sia vero e sotto tanti punti di vista.

Fino a quando avremo bisogno degli aiuti statali per sopravvivere? La “colpa” della situazione italiana arriva da varie direzioni e tra i colpevoli ci siamo anche noi, i cittadini. Responsabili della violenza dilagante, della scarsa occupazione, dell’evasione fiscale. A volte a cambiare delle essere la mentalità di fondo ma il Governo deve creare le condizioni affinché il cambiamento ci sia e sia reale. Pene più severe per chi si macchia di gravi reati, condizioni di lavoro controllate, una gestione delle tasse differente che non incida drasticamente sulle retribuzioni e sulle pensioni.

Tutti i Bonus e le agevolazioni del 2024

In attesa del cambiamento, i cittadini possono approfittare dei Bonus confermati dal Governo (almeno nella bozza della Legge di Bilancio 2024). Nella manovra ci sono sparizioni, proroghe e modifiche da conoscere.

Tutti i Bonus confermati dalla Manovra 2024
La lista dei Bonus confermati in Manovra (Designmag.it)

Il Bonus case green è stato cancellato, il Bonus per i diciottenni resta ma con maggiori limitazioni, conferme per il Bonus asilo nido (l’importo sarà più alto) e il Bonus mutui prima casa under 36. Il Bonus mobili rimarrà all’interno delle agevolazioni edilizie ma il tetto di spesa massimo scenderà dagli attuali 8 mila euro a 5 mila euro con detrazione massima, dunque, di 2.500 euro.

Il Superbonus nel 2024 sarà del 70% rimanendo al 110% solamente per le unifamiliari e i condomini con lavori iniziati nel 2022. Sono stati confermati l’Ecobonus, il Bonus ristrutturazioni, quello per l’eliminazione delle barriere architettoniche e il Bonus verde.

Confermato anche il Bonus Trasporti (la piattaforma per le nuove richieste è attiva dal 1° novembre) con un contributo di 60 euro per chi acquista un abbonamento ai trasporti pubblici. Quando i fondi si esauriranno, però, si potrà dire addio alla misura.

Il Bonus acqua non ci sarà più nel 2024 mentre continuerà ad essere erogata la carta Dedicata a Te per i  nuclei con ISEE entro i 15 mila euro. Concludiamo con una novità ossia i Bonus Quotidiani per le scuole, un contributo per l’acquisto di abbonamenti a quotidiani anche online con copertura del 90% delle spese.

Impostazioni privacy