Ami le piante ma non hai il “pollice verde”? Queste tre sono facili da curare e fanno un figurone in casa

Imparare a far crescere le piante senza il tipico pollice verde: si può fare! Basta un po’ di cura e scegliere una pianta più semplice.

Purtroppo il pollice verde non è un dono riservato a chiunque. Per qualcuno crescere e soprattutto far rimanere in vita le proprie piante risulta molto più difficile che per altri. Ma la mancanza di un’abilità naturale non dovrebbe essere di impedimento a nessuno di godere della gioia di prendersi cura di una pianta e vederla sbocciare. La verità è che far crescere una pianta è spesso solo una questione di impegno, cura e di amore. Con un po’ di attenzione e voglia di imparare, veramente chiunque può esserne in grado.

Per fortuna, la gamma di piante esistenti è estremamente ampia, e se alcune richiedono molte più cure ed attenzioni, ce ne sono altre che sono perfette per chi si è autoconvinto di non possedere il cosiddetto pollice verde, adatte proprio ai principianti.

Piante e pollice verde: di quali è meglio prendersi cura se questo manca

Andiamo a vedere quali sono alcune piante di cui è relativamente facile prendersi cura, adatte sia per chi non ha mai provato che per chi ha provato e fallito. La prima che vi proponiamo è la Photinia, decisamente la più adatta e la migliore per chi sta imparando da zero cosa vuol dire far crescere una pianta.

piante senza pollice verde
Tutti possono far crescere una pianta, basta iniziare con qualcosa di semplice (designmag.it)

Si tratta di un sempreverde infatti che ha bisogno di un po’ di luce e di acqua solo quando il suo terreno è secco. Basterà poco tempo perché diventi una bella pianta piena e rigogliosa, dalle foglie verde brillante che daranno colore a tutta la vostra casa.

La seconda pianta che vi proponiamo, che va contro all’idea delle orchidee come piante impossibili di cui prendersi cura, è la Phalaenopsis. Basta metterla in una stanza luminosa, ma senza contatto diretto con la luce, basta controllare il colore e lo stato delle sue radici per decidere quanta acqua darle. Con poche cure, avrà anche una fioritura lunga e splendida.

L’ultima che vi proponiamo, anche lei una pianta perfetta per i principianti è la Yucca, anche chiamata “tronchetto della felicità”. È una pianta molto resistente, anche in condizioni non del tutto ottimali, e anche lei non ha bisogno di luce diretta. Basteranno annaffiature in modo regolare e concimarla durante la stagione vegetativa e il gioco sarà fatto.

Impostazioni privacy