Allarme piastrelle: puoi pulirle solo con questo prodotto, lo possediamo tutti in casa

La pulizia delle piastrelle viene spesso accantonata a causa dell’impegno che richiede: con questo prodotto sarà tutto più semplice.

Pulire le piastrelle del bagno e della cucina è un compito che andrebbe fatto frequentemente per contribuire all’igiene collettivo della casa. Tuttavia, soprattutto a causa di altezze elevate, spesso si accantona l’idea; ignorando che queste, se non pulite correttamente, produrranno umidità che da lì a poco si trasformerà in muffa. Non è raro ritrovarsi davanti a piastrelle, in particolar modo vicino alla doccia, con fessure scure e attorno residui di muffa scura davvero antiestetica.

Come noto, la muffa è causata dalla presenza di umidità e calore, che forniscono un ambiente ideale per la crescita di muffe e funghi. In primo luogo, per prevenire la formazione, è buona norma mantenere l’ambiente ben aerato aprendo finestre o utilizzando un sistema di ventilazione per ridurre l’umidità. Oltre a questo, dopo l’uso della doccia o del lavandino, è bene asciugare le superfici bagnate per evitare la formazione di muffa. A questo punto sorge spontaneo pensare, come pulire le superfici più alte, per esempio della doccia e del bagno in generale? A tal proposito vi è un trucco davvero efficacie.

Pulizia delle piastrelle: il prodotto e la tecnica realmente efficace

Non è raro trovarsi davanti a piastrelle sporche e l’idea di pulirle fa venire un senso di controvoglia. Il problema principale di questa pratica è l’impegno che richiedono, talvolta con l’ausilio di una scala per raggiungere i punti più critici. Tuttavia, un semplice prodotto che teniamo comunemente in casa può realmente venirci in aiuto nell’impresa.

Pulire le piastrelle
Pulire le piastrelle in maniera semplice ed efficace – designmag.it

Quando ci si ‘arma’ per pulire le piastrelle, solitamente si utilizza una spugna, un panno in microfibra e qualsiasi altro prodotto chimico o naturale. In questo frangente, con una buona dose di olio di gomito, si procede con la pulizia. A tal proposito, è importante ribadire il fatto che sarebbe meglio pulirle più frequentemente per fare meno fatica; questo però, utilizzando una tecnica semplice e veloce.

Qui entra in gioco la scopa Swiffer, quella che normalmente utilizziamo per rimuovere la polvere. Se invece di inserire il classico panno cattura-polvere, si utilizza un panno in microfibra, questo strumento può diventare un vero e proprio alleato contro la fatica.

Il procedimento è alquanto semplice. Per procedere con la pulizia è sufficiente bagnare e strizzare il panno, dopodiché applicarlo sulla struttura della scopa swiffer, per mezzo dei fori di fissaggio; questo dopo aver spruzzato dell’Ace Gentile o qualsiasi altro sgrassatore sopra allo stesso panno. A questo punto, sarà sufficiente passare lo Swiffer su tutta la superficie delle piastrelle, ripetendo il passaggio con un panno asciutto. La forma piatta ed ampia della struttura è perfetta per questo ruolo e la fatica sarà ridotta al minimo. Dopo averlo provato, sarà impossibile farne a meno.

Impostazioni privacy