Addio alla cucina, nelle case del futuro non ci sarà più | Ecco perché

Strano ma vero, è molto probabile che nelle case del futuro la cucina possa diventare un elemento così accessorio da sparire totalmente.

Immaginare ai giorni nostri una casa senza la cucina è pressoché impossibile. La cucina, infatti, è da sempre la stanza più vissuta e quella in cui si passa più tempo in maniera “attiva”. Che sia per prendere un caffè, fare uno spuntino al volo o ancora realizzare una soffice e calda torta in un freddo pomeriggio invernale, ogni angolo della cucina emana vita, gioia e condivisione. Tuttavia, nelle case del futuro potrebbe non esserci più spazio per piano cottura e isola. Ma come è possibile?

Tutto dipende dal restringimento degli spazi e dalla ridotta disponibilità economica che hanno reso la cucina parte integrante della zona living anziché cuore pulsante della casa. E non si tratta di un fenomeno nemmeno così recente come possiamo immagine. In un articolo del ‘Guardian‘, infatti, si è parlato proprio di una ricerca condotta nel 2018 dall’agenzia assicurativa LABC Warranty che ha rilevato come i salotti e le cucine delle case britanniche non avessero delle dimensioni così ridotte da almeno ottant’anni.

Ma non solo. Nella stessa ricerca si è evidenziato il periodo di lustro delle cucine che ha raggiunto il suo picco negli anni Sessanta. Col tempo però questo si è contratto arrivando al 13% nelle case di nuova costruzione. In altre parole, per mancanza di tempo (e anche di voglia) cucinare ormai è diventato un vero optional. Ma quale sarà il futuro della cucina?

Casa senza cucina nel futuro? Già nel 2030 potrebbe essere una realtà

Proprio perché si sta gradualmente perdendo l’abitudine a cucinare, è molto probabile che nel 2030 la cucina non sarà più necessaria perché sostituita in toto dai servizi di delivery o dai ristoranti con le cucine a vista. Insomma, quello che riguarda le nostre abitudini alimentare sarà delegato a parti terze, dei professionisti del settore. A rivelare questa prospettiva desolante è stata l’indagine condotta da UBS – The End of the Kitchen? che tra le altre cose ha sottolineato anche come tra le prime 40 app più scaricate nei principali mercati tantissime sono quelle di delivery, gettonatissime soprattutto dai più giovani che prediligono l’asporto a un piatto homemade.

Perché non ci sarà più la cucina nel futuro
Nel futuro le cucine potrebbero scomparire del tutto Designmag.it

Più questa generazione cresce e matura, più la cucina casalinga potrebbe svanire“, si legge nel rapporto di UBS. Ma a prescindere dalla comodità del delivery, la cucina per tantissimo tempo ha rappresentato “il regno delle donne”, tant’è che uno degli insulti sessisti più umilianti è proprio intimidare a una donna di tornare in cucina, come se il suo spazio di manovra non andasse oltre a tegami e leccarde.

E così, per affrancarsi da questa immagine, la cucina si è trasformata in un luogo angusto e opprimente dal quale allontanarsi il prima possibile per rovesciare i ruoli convenzionali che cozzano con la realtà attuale. Tra meno di dieci anni quindi potremmo dover dire addio per sempre alle cucine? Difficile da dire, ma una cosa è certa: non è più indispensabile come una volta.

Impostazioni privacy