Quale quadro appendere sopra il letto? I nostri consigli per la scelta giusta

Vuoi decorare la camera da letto con un complemento unico, che dia colore e fantasia? Prova con un quadro da posizionare sopra il letto, e in un attimo un piccolo spazio vuoto si trasformerà in una parete ricca di energia

da , il

    Avete mai pensato di appendere un quadro sopra il letto ma non avete mai osato per evitare di sbagliare? Ogni stanza ha le sue regole, ma questo lo sapete bene, ed ogni regola può essere seguita in diversi modi, o meglio ci sono varie interpretazioni da adeguare allo stile della propria camera. Per farla breve, ad alcune può andare bene una tela dipinta a mano e ad altre una stampa fotografica, si può optare per qualcosa di oversize oppure si possono combinare più quadretti. Di scelte ce ne sono moltissime, tutto dipende dal vostro gusto ma soprattutto dal look della camera da letto. Vediamo insieme qualche soluzione per fare la scelta giusta.

    Lo stile in casa è tutto, è quello che permette di scegliere un complemento, un mobile o un accessorio rispetto a un altro. C’è da dire che se la propria dimora ha già un imprinting il merito è tutto nostro che l’abbiamo scelto in partenza, quindi va da sé che alcuni elementi ci piacciono di più e altri meno. Ma capita spesso di andare in confusione, perché di cose belle ce ne sono tante! Come fare per non sbagliare? Innanzitutto bisogna avere le idee ben chiare, senza lasciarsi afferrare dall’impulso di acquistare il pezzo del momento. Questa regola, in realtà, vale davvero per tutto, e vale anche quando si sceglie un elemento di design per la casa. In questo articolo vogliamo parlarvi di quadri, o meglio di quadri per decorare la parete sopra il letto.

    Capita sempre più spesso di vedere, nelle soluzioni di design già ‘preconfezionate’ dei quadri, disegni, tele o stampe collocate sopra il letto. Di solito questa superficie resta sempre vuota, l’unica nella stanza, perché si presuppone che sulle altre ci sia un bell’armadio grande, uno specchio sul comò, la finestra o l’apertura del balcone e poi c’è quella della testa del letto: vuota. Per arricchirla si sceglie sempre più comunemente un accessorio colorato, un quadro dunque.

    Come si sceglie? Basta individuare lo stile della casa e quello del quadro. Classico con il classico, moderno con il moderno. Spesso le stanze hanno già dei colori predominanti, non dati solo dai mobili ma anche dai tessuti di arredo, come tende e anche coperte e lenzuola e magari dal tappeto. Ebbene, il quadro in questione dovrà richiamare almeno uno di questi colori. Se avete una stanza neutra, potete osare con un tocco più fresco, una cromia che accenda lo stile della camera. Il quadro non deve per forza essere largo quanto il letto ma di sicuro più è grande, maggiore sarà l’effetto visivo. Potete optare per una grande stampa, oppure creare un composit di più quadri, che vi consigliamo di acquistare tutti insieme, per evitare di sbagliare. Tutto chiaro? Se avete dubbi, vi consigliamo di visitare la nostra gallery, dove troverete tantissime soluzioni per la vostra camera da letto alle quali ispirarvi.