Le architetture di Tatiana Bilbao in mostra al Centre Pompidou

Centre Pompidou di parigi dedica una mostra monografica a Tatiana Bilbao attraverso l'esposizione di tre dei suoi più recenti progetti

da , il

    Irapuato

    Il Centre Pompidou di Parigi dedica una mostra monografica a Tatiana Bilbao, giovane architetto che vive e lavora a Città del Messico. Il risultato è un racconto della poetica e dell’arte che da sempre contraddistingue il lavoro di Tatiana attraverso esposizione di tre dei suoi più recenti progetti architettonici. Stiamo parlando del Centro de Espectáculos a Irapuato in Messico (2008-2012), la Casa Ordos in Mongolia (2008-2012) e la Ruta del Peregrino a Jalisco, Messico, progetto di cui lo studio Bilbao si sta da tempo occupando in collaborazione con l’architetto Derek Dellekamp.

    Tatiana Bilbao è un giovane architetto classe 1972 che si è laureata in Architettura e Urbanistica presso la Universidad Iberoamericana nel 1996 e nel 2004 ha fondato lo studio ‘Tatiana Bilbao S.C.’ attraverso il quale ha realizzato importanti progetti di architettura in diverse parti del mondo, dalla Cina alla Spagna, dalla Francia al Messico.

    Nello stesso anno fonda anche ‘mxdf’ insieme con gli architetti Derek Dellekamp, Arturo Ortiz e Michel Rojkind, un centro di ricerca urbano che si occupa di produzione, occupazione, difesa e controllo dello spazio di Città del Messico.

    Quest’anno Tatiana Bilbao è stata anche insignita del premio The Best Young Architect in Mexico dal CAM-SAM, il Colegio de Arquitectos de la Ciudad de Mexico. Si tratta di un importante riconoscimento volto a premiare la sua carriera attraverso progetti che usano materiali locali e che si ispirano alla tradizione messicana reinterpretandola con una sensibilità contemporanea.