L’architetto Alessandro Guerriero si aggiudica il Premio AbitaMi 2011

L’architetto Alessandro Guerriero si aggiudica il Premio AbitaMi 2011

Alessandro Guerriero si aggiudica il Premio AbitaMi 2011 in occasione di Macef 2011

da in AbitaMi, Architetti, Fiere & Eventi di Design, Macef, Premi Design
Ultimo aggiornamento:

    AbitaMi 2011 premio

    Inizia il conto alla rovescia per la novantunesima edizione di Macef, Salone Internazionale della Casa, che quest’anno aprirà con l’importante novità di AbitaMi. Si tratta di un vero e proprio Salone laboratorio che nasce dall’idea di ampliare il perimetro di Macef accludendo nuovi operatori. Tra le tante iniziative introdotte nell’ambito di AbitaMi, è stato da poco assegnato un prestigioso premio all’architetto Alessandro Guerriero come personalità di spicco del mondo del design.

    Dall’8 all’11 settembre 2011 presso La FieraMilano di Rho avrà luogo la novantunesima edizione di Macef, il prestigioso Salone Internazionale della Casa divenuto nel corso degli anni vero e proprio punto di riferimento del settore.

    La vera novità di questa edizione è rappresentata da AbitaMi, una sorta di vero e proprio Salone laboratorio sin perfetta sinergia con la piattaforma Macef.

    Altra novità è istituzione di un riconoscimento, premio AbitaMi 2011, attribuito a personalità di spicco del mondo del design. L’Ente organizzatore e il Comitato scientifico hanno deciso all’unanimità di assegnare il premio all’architetto Alessandro Guerriero, docente al Politecnico di Milano e presidente di NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di Milano.

    Nato nel 1943, Alessandro Guerriero ha fondato a Milano lo Studio Alchimia, cui presero parte progettisti del calibro di Alessandro Mendini ed Ettore Sottsass. Importante è anche stata la sua attività personale che lo ha portato ad aggiudicarsi nel 1982 un Compasso d’Oro ADI per la ricerca nel design.

    300

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AbitaMiArchitettiFiere & Eventi di DesignMacefPremi Design
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI