Dew di Vitro, la lampada che trasforma l’acqua in luce

La lampada Dew ideata dallo studio giapponese Vitro e presentata in occasione della settima edizione di DesignTide a Tokyo

da , il

    lampada dew di vitro

    Si conclude domani a Tokyo la settima edizione di DesignTide, un evento che si propone come occasione di incontro per progettisti e artisti ma soprattutto come vetrina delle ultime tendenze dal mono del design. Proprio in occasione di questo grande appuntamento che si svolge quest’anno a Tokyo dal 29 ottobre al 3 novembre 2011, lo studio di design Vitro ha presentato l’ultima novità entrata a far parte della sua collezione. Stiamo parlando della sorprendente lampada Dew. Curiosiamo più da vicino di cosa si tratta.

    Dal 29 ottobre al 3 novembre 2011 la città di Tokyo ospita la settima edizione di DesignTide, un grande evento che accomuna artisti e progettisti sotto lo slogan ‘Trading Design, Trading Ideas’.

    L’allestimento, curato quest’anno da Sosuke Nakabo, ha offerto al pubblico uno spazio espositivo leggero e piacevole realizzato attraverso un elegante gioco di trasparenze e luci. In mostra una trentina di giovani ed emergenti studi che hanno presentato proprio in quest’occasione i loro progetti accumunati da una perfetta sintesi di tradizione, innovazione e cura del dettaglio.

    Tra i diversi progetti c’è la lampada Dew nata dalla creatività dello studio giapponese di design Vitro, fondato nel 2011 dal duo di giovani designer Ryoji Takahashi, classe 1990, e Akichika Tanaka del 1981.

    Il risultato è una lampada dal design originale e sofisticato capace di stupire e affascinare al tempo stesso. Dew (che significa rugiada) è infatti una lampada che si ispira ai senko hanabi, piccoli fuochi d’artificio che si dice siano in grado di ipnotizzare l’osservatore portandolo a meditare sulla vita effimera delle cose.

    Il risultato è una lampada dove una piccola vasca di ottone contiene al suo interno pochi grammi d’acqua che vengono spinti da una micro-pompa attraverso un tubo, all’interno del quale è posto un led. Le gocce, cadendo lentamente, agiscono da lente e tramutano la luce proiettata dal led in un cerchio di luce in movimento.

    Il tutto dura solamente pochi istanti per poi svanire infondendo nell’osservatore una sensazione estrema di tranquillità.