Articoli di Sergio Romeo

La ceramica ottimista di Jamie Hayon per Bosa [FOTO]

Il designer spagnolo Jamie Hayon è instancabile e ha presentato il suo ultimo lavoro a Maison & Objet il suo ultimo lavoro per il marchio di ceramiche Bosa italiana: una statuetta in forma di pinguino che simboleggia l'importanza di un approccio ottimistico per il futuro che ci aspetta. Si chiama infatti 'Hopebird' e simboleggia il desiderio dell'azienda di muoversi su una nuova rotta, contemporanea e propositiva, allontanando gli orizzonti di un prodotto comunemente detto tradizionale. Con Hopebird, Jamie Hayon ci invita a riflettere sull'importanza di rimanere sempre positivi, pensando sempre a quanto di buono il futuro può portare. Jamie Hayon ama la ceramica, l'abbiamo visto allo scorso Macef, quando sono state presentate le statuette dallo stile metropolitano per il marchio LLadròs, lo avevamo visto anche quando col marchio francese Baccarat l'ha usato, insieme con i metalli, per contaminare il vetro in preziosi scrigni, oltre che con le ceramiche giapponesi presentate allo Spazio Orlandi a Milano al Salone 2011. Si tratta del tentativo di Hayon di uscire fuori dai canoni convenzionali con suo ormai riconoscibile gusto barocco contemporaneo che stupisce sempre. Hayon è nato, per così dire, con il marchio Bd casa Barcelona, per il quale ha realizzato una collezione di arredi, è asceso velocemente all'olimpo dei designers grazie alla riuscita di progetti come quello per il concept Camper Together, fino alla consacrazione, alla fiera parigina di Maison & Objet, l'anno scorso, quando gli è stata dedicata una piccola mostra in cui i suoi progetti si muovevano come in un circo.

Una balena in cartone da Martì Guixè per il negozio Vinçon a Barcellona

Ha un nome che è tutto un curioso, "figurative office siesta cubicle" (F.O.S.C.), la bella istallazione del designer spagnolo, meglio dire catalano, Marti Guixè, in mostra presso il negozio spagnolo Vinçon, a Barcellona.

Il 24 Hours Museum di Prada a Parigi firmato Rem Koolhaas

L' ultima strategica idea nel campo dell'allestimento museale è stata quella dello spazio d'arte totale che ha occupa l'arco di un giorno a Parigi. Si chiamava "24 Hours Museum" ed è stato progettato per Prada da Francesco Vezzoli e Rem Koolhaas , questa volta con il suo studio AMO (nato da una costola dell'Office for Metropolitan Architecture OMA).

Salone del Mobile 2012: Zucchetti Jingle, rubinetti by Ludovica+Roberto Palomba

In occasione del Salone del Mobile 2012, dal 17 al 22 aprile a Milano, Zucchetti presenterà Jingle, una nuova collezione di rubinetti disegnati da Ludovica+Roberto Palomba e dedicata ad un pubblico evoluto, attento alla qualità, amante della concretezza e allo stesso tempo attento a cogliere gli ultimi trend del design.

Il Fuorisalone 2012: la mostra evento Making Together a Ventura Lambrate

Making Together è il nome di una mostra/evento, inserita nel circuito Ventura Lambrate, in occasione del Fuorisalone 2012, presso lo Spazio Logotel, service design company italiana che accompagna la crescita delle imprese indagando, questa volta, cosa accade quando l’utente “x” è invitato a collaborare all’ideazione o alla realizzazione di un progetto.

Expo 2015: la metamorfosi di Milano con l’architettura di Cino Zucchi [FOTO]

L'architetto Cino Zucchi parteciperà alla metamorfosi di Milano 2015 col progetto de 'La corte verde di corso Como', passo in avanti verso l'EXPO. Lo studio Milanese Cino Zucchi Architetti ha infatti presentato il progetto di un nuovo complesso residenziale nel pieno centro cittadino che, secondo le previsioni, sarà realizzato entro il 2013 all’interno del quartiere di Porta Nuova

Una mostra celebra il designer che fondò i negozi di arredamento Habitat

The Design Museum di Londra festeggia l' ottantesimo compleanno di Sir Terence Conran con una grande mostra che esplora il suo unico impatto sulla vita contemporanea in Gran Bretagna. Attraverso il proprio lavoro di progettazione Conran ha trasformato la casa britannica.

La rivisitazione della poltrona Bergère ad opera di De La Espada [FOTO]

Il marchio De La Espada si è dedicato con successo alla rivisitazione di una tipologia iconica del design, quella della poltrona Bergère, grazie a un modello chiamato Autoban. Ispirato alla poltrona classica francese, questa sedia ha un profilo in legno massello e un guscio esterno che danno l'impressione di una costituire una scatola imbottita.

Pagina 6 di 139