Bonus tende da sole 2018: come ottenere la detrazione fiscale del 65%

I bonus relativi alle tende da sole sono stati istituiti dallo Stato con l’obiettivo di migliorare la vita degli italiani e anche per salvaguardare l’ambiente. Scopriamo come ottenere la detrazione fiscale del 65%.

da , il

    Bonus tende da sole 2018: come ottenere la detrazione fiscale del 65%

    I bonus fiscali volti a supportate opere e interventi di risanamento e risparmio energetico sono stati riconfermati anche per il 2018. Si tratta di una Legge datata 27/12/2016, con la quale lo Stato italiano vuole salvaguardare e promuovere il risparmio energetico e migliorare il welfare. Questi bonus fiscali includono anche l’installazione delle tende da sole per balconi e terrazzi, in quanto trattandosi di vere e proprie schermature solari, sono considerate come ottima soluzione per limitare il surriscaldamento degli ambienti di casa e, di conseguenza, costituiscono un importante aiuto al risparmio di energia elettrica e salvaguardia ambientale. Ma scopriamo insieme come ottenere la detrazione fiscale e chi può usufruirne.

    Cosa prevede il bonus tende da sole 2018

    bonus tende da sole cosa prevede

    Il bonus tende da sole 2018 è stato confermato dallo Stato, in quanto manovra utile a ridurre gli sprechi energetici e le emissioni nocive e dannose per l’ambiente circostante.

    Perché lo Stato ha istituito i bonus fiscali? Non solo per un fatto ecologico e ambientale, ma anche per limitare il consumo di corrente da parte degli italiani, soprattutto durante i mesi estivi.

    Ma cos’è l’Ecobonus? L’Ecobonus, noto anche come Bonus Energia, consiste in una detrazione fiscale a favore dei cittadini che installano soluzioni energetiche efficaci e a risparmio. Un esempio sono proprio le tende da sole, che creando zone d’ombra e schermando le finestre e i balconi di casa dalla luce solare, rinfrescano gli ambienti e, di conseguenza, favoriscono un minor dispendio di energia elettrica.

    Tutte le agevolazioni consistono in detrazioni sui redditi IRPEF e IRES e corrispondono al 50% della spesa totale effettuata. Mentre in altri casi specifici, come l’installazione di pannelli solari oppure in caso di lavori di isolamento termico, la detrazione arriva al 65%. Il cittadino riceverà questi bonus in 10 rate divise per tutto l’anno.

    Chi può usufruire del bonus tende del 2018

    detrazioni fiscali chi può usufruire

    Per accedere ai bonus tende 2018 bisogna avere determinati requisiti. Vediamo chi ha diritto alla detrazione fiscale.

    Per quanto riguarda l’IRPEF possono usufruirne:

    i proprietari dell’’immobile

    gli inquilini in affitto

    i familiari fino al terzo grado, conviventi con il possessore

    chi possiede l’immobile in comodato d’uso

    i condomini, per gli interventi sulle parti comuni

    chi possiede l’usufrutto dell’immobile

    i nuovi proprietari dell’immobile in caso di cessione

    Per quanto riguarda l’IRES:

    imprese

    enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciali

    associazioni

    istituti autonomi

    Ma non è tutto, perché per usufruire degli sgravi fiscali bisogna conoscere anche quali sono le spese incluse nel bonus tende 2018.

    Per quanto riguarda l’esterno di edifici e condomini, i bonus fiscali coprono le tenda da sole, le cappottine, tutte le tende a pergola e le tende da sole con rullo.

    Mentre, in caso di opere e installazioni interne agli edifici, i bonus fiscali includono: le tapparelle e le veneziane, le tende avvolgibili e le tende plissettate. Sono escluse le tende decorative, il cui scopo è l’arredo degli interni.

    Come fare per ottenere la detrazione fiscale per le tende da sole

    come chiedere bonus tende

    Ora scopriamo come fare per ottenere la detrazione fiscale e i bonus tende da sole 2018.

    Ovviamente, per riuscire a usufruire di questi benefici è necessario inviare per via telematica a ENEA, Agenzia Nazionale per le nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, tutti i documenti e la scheda descrittiva dell’intervento effettuato.

    Successivamente, bisogna presentare tutta la documentazione necessaria, ossia tutte le fatture relative all’intervento, nonché le ricevute dell’avvenuto pagamento. Ma non solo, bisogna presentare anche la certificazione del fornitore, la quale deve attestare che la tenda da sole abbia tutti i requisiti tecnici.