Bonus casa: la detrazione fiscale e le agevolazioni per i lavori nel 2019

La Legge di Bilancio sulle agevolazioni per le ristrutturazioni, sul risparmio energetico e i bonus mobili restano invariati anche per tutto il 2019.

da , il

    Bonus casa: la detrazione fiscale e le agevolazioni per i lavori nel 2019

    Se state pensando di ristrutturare il vostro appartamento, oppure, di intervenire con lavori in favore del risparmio energetico nella vostra casa, potete tirare un sospiro di sollievo. Infatti, la Camera ha mantenuto invariato il testo del disegno di Legge di Bilancio, prorogandolo ancora per un intero anno. In più, è stato riconfermato anche il bonus del 36% destinato agli interventi di manutenzione straordinaria sui giardini e gli spazi verdi condominiali. Detto questo, non resta che scoprire nel dettaglio cosa comprende il Bonus casa 2019.

    Bonus mobili

    Il bonus mobili per il 2019 darà la possibilità di acquistare diverse tipologie di complementi d’arredo, dalle cucine ai divani, ma anche letti e materassi, armadi e lampadari. Tutti questi accessori e mobili per la casa hanno lo sconto fiscale del 50%, in caso di interventi di ristrutturazioni iniziati dallo scorso gennaio, oppure, che partiranno dal 2019. Per questa tipologia di interventi, il tetto massimo di spesa si aggira sulle 10.000 € per immobile.

    Per usufruire di questo Bonus mobili si possono utilizzare anche le carte di credito e i bancomat; ovviamente, è necessario avere la fattura d’acquisto.

    Detrazione giardini

    All’interno di queste agevolazioni per la casa del 2019 rientrano anche i giardini. Stiamo parlando del Bonus verde, che consiste in uno sconto del 36% per chi si appresta a ristrutturare lo spazio verde della casa oppure il giardino del complesso condominiale.

    Per questo Bonus giardini è previsto un tetto di spesa di 5.000 €, e gli interventi devono essere consistenti ed eseguiti da personale specializzato e competente.

    Interventi di ristrutturazione e box

    Per quanto riguarda gli appartamenti, il bonus casa consiste nella detrazione Irpef pari al 50% su un ammontare di spesa di massimo 96.000 € per lavori di manutenzione straordinaria. Se non si interviene con le ristrutturazioni, il bonus scende al 36%.

    Stesso discorso vale per chi compra degli appartamenti nuovi e ristrutturati o nuovi box direttamente dal costruttore. Per gli interventi di ristrutturazioni su immobili ad uso abitativo è necessario il pagamento tramite bonifico e con tutti i riferimenti di legge.

    Bonus sul risparmio energetico

    Sempre per il 2019 resta invariato il bonus relativo al risparmio energetico. Si tratta del cosiddetto Ecobonus, che rimane al 50% per chi installa dei nuovi infissi, oppure, per chi sostituisce gli impianti di climatizzazione con caldaie a condensazione o a pellet, e per le schermature solari.

    Al contrario, l’aliquota al 65% resterà per le altre tipologie di interventi, come la coibentazione degli edifici.