Zanotta, appendiabiti Sciangai ispirato al gioco cinese

L’appendiabiti Sciangai Zanotta è un arredo di ispirazione orientale, dedicato all’omonimo gioco cinese

da , il

    zanotta sciangai

    L’appendiabiti Sciangai Zanotta è un altro arredo di ispirazione chiaramente orientale, come si può comprendere dal nome stesso, dedicato al mitico gioco cinese. Chi di noi non ha giocato da bambino a Sciangai, che consiste nel lasciare cadere dei bastoncini sottili di legno sul tavolo, per poi recuperarne uno per uno tentando di non spostare gli altri. Basta guardare la configurazione di questo appendiabiti, per comprendere che sembra proprio riprendere sembra l’immagine dei bastoncini del gioco proprio nell’istante in cui, avendo il giocatore appena aperto la mano, cadono sul piano di appoggio.

    L’appendiabiti Sciangai di Zanotta è originale oggetto di design del 1973, divenuto mitico, che ha valso ai suoi tre ideatori, De Pas, D’Urbino e Lomazzi, il Compasso d’Oro 1979.

    L’aspetto innovativo e geniale dell’appendiabiti sta nella sua capacità di essere completamente richiudibile, proprio come un mazzolino di bastoncini, e che una volta chiuso il suo ingombro è minimo.

    Ogni elemento in legno costituisce un appoggio a terra nella sua estremità inferiore e un sostegno per cappelli, cappotti e altri indumenti all’estremità opposta.

    Il trucco che sta alla base è estremamente semplice e prevede che i bastoncini componenti, siano connessi tra di loro poco al di sopra del centro, creando un’ampia circonferenza di appoggi alla base, che ne assicura la stabilità.

    Il suo prezzo di vendita è di 530 euro.