Terrazzo in stile giapponese: le idee più belle per arredarlo

Terrazzo in stile giapponese: le idee più belle per arredarlo

Allestire un terrazzo zen per creare uno spazio dedicato alla pace e alla tranquillità

da in Arredamento, Come arredare, Garden Design
Ultimo aggiornamento:

    Mediante l’allestimento di un terrazzo in stile giapponese possiamo avere la prossibilità di ricreare un angolo di pace nella casa. Un spazio esterno arredato secondo alla filosofia orientale ha ogni elemento scelto e posizionato secondo delle regole precise, atte proprio ad avere un’atmosfera zen che deve emanare tranquillità. Qualsiasi pianta, complemento o arredo va quindi disposto nel modo corretto. Elementi e materiali che possono essere utilizzati sono: gli arredi in legno o vimini, la pavimentazione in listelli di legno, la sabbia, le rocce, l’acqua mediante fontanelle o laghetti, oggetti ornamentali orientali, le piante e meglio ancora i bonsai.

    Un terrazzo zen è di base essenziale: con pochi elementi si può ottenere un piacevole impatto visivo tutto orientale. E’ infatti proprio l’essenzialità il tratto distintivo di questo tipo di stile.
    Interessante sarebbe quello di inserire un vero giardino zen giapponesi, un karesansui, in terrazzo. Potete creare una cavità piena di sabbia con alcune rocce che può essere rastrellato delicatamente: una tecnica usata per ritrovare pace e tranquillità. Caratteristica si un luogo zen è infatti la ricerca della tranquillità e dell’armonia con ciò che ci circonda. Se lo spazio non lo pemette, potete scegliere un piccolo giardino zen da appoggiare sul tavolo.
    Per quanto riguarda l’illuminazione si possono disporre le classiche lanterne. Potete scegliere quelle con la sommità a forma ottagonale, a forma sferica o a forma di pagoda, e ognuna sarà l’ideale per ricreare quell’atmosfera rilassante e meditativa tipica di un terrazzo da sogno.

    Se volete dare un tocco veramente giapponese o comunque orientale potete acquistare un bonsai da appoggiare su un ripiano o come centrotavola: i bonsai da esterno possono essere i bossi, le azalee, gli olmi e anche gli ulivi.
    La scelta delle piante o dei fiori va fatta scegliendo piante orientali, come i rododendri, le azalee, le camelie, i ginepri giapponesi, gli aceri giapponesi, i ciliegi e il bambù, ricordandovi di piantarli sempre in numero dispari.
    L’importante è infatti che comunque che qualsiasi elemento presente, pianta o arredo che sia, non segua le regole della simmetria, caratteristica totalmente assente in uno spazio zen. La tranquillità infatti non si ottiene con l’ordine e la ripetizione, ma con un approccio che enfatizzi l’aspetto naturale.
    Su un terrazzo zen sarebbe poi importante prevedere l’acqua: rappresentata sotto forma di fontane o di contenitori che la contengano, ma se in movimento è meglio, perchè è molto importante il rumore che essa provoca.

    461

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArredamentoCome arredareGarden Design

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI